Follow by Email

venerdì 30 dicembre 2011

CASTELFORTE MANTERRA' LA SUA AUTONOMIA SCOLASTICA.

“Formia avrà quattro istituti comprensivi, non più soltanto tre, mentre le istituzioni scolastiche di Castelforte e di Ponza manterranno la loro autonomia”.

A comunicarlo in una nota l’assessore regionale Aldo Forte, intervenendo in merito al Piano sul dimensionamento scolastico regionale che deve essere approvato definitivamente dalla Regione. “La legge nazionale – spiega l’assessore Forte – prevede l’obbligo di istituire i nuovi istituti comprensivi con almeno mille alunni ciascuno. Se avessimo applicato questa norma in maniera rigida, ad esempio, Castelforte e Ponza avrebbero dovuto rinunciare al loro unico istituto comprensivo, mentre Formia ne avrebbe perso uno.



Il che avrebbe comportato una serie di disagi soprattutto ai genitori degli alunni, dal momento che perdere l’autonomia significa non disporre più né di un dirigente proprio né di una segreteria amministrativa funzionante a tempo pieno. Possibili disagi che, sentite le amministrazioni locali, le famiglie, i dirigenti e gli insegnanti, ho sottoposto all’attenzione della Giunta e dell’assessore regionale all’Istruzione Gabriella Sentinelli, che hanno dimostrato la loro attenzione alle particolarità dei territori del sud pontino, concedendo alcune specifiche deroghe per la costituzione di istituti comprensivi con meno di mille studenti. Deroghe che saranno previste dal piano di dimensionamento scolastico che verrà approvato dalla Regione nelle prossime settimane”.
“In particolare, - aggiunge l’assessore Forte – per quanto riguarda il Comune di Formia, grazie alla proposta accolta dalla Giunta, gli istituti comprensivi saranno quattro, uno in più rispetto al nuovo assetto che si prospettava per l’anno scolastico 2012/2013. Diversa la situazione del Comune di Castelforte, dove è presente un unico istituto omnicomprensivo con quattro ordini di scuole, dalle materne alle superiori, di cui verrà riconosciuta l’autonomia. In questo modo si eviterà l’accorpamento con Santi Cosma e Damiano. Infine, per quanto riguarda l’isola di Ponza, considerate le condizioni di particolare disagio sia a livello organizzativo che logistico legate alle particolarità geografiche, anche il suo istituto comprensivo manterrà l’autonomia. Si tratta di risultati importanti, che migliorano il piano del dimensionamento scolastico e salvaguardano quello che è uno dei settori più importanti per lo sviluppo sociale dei territori”.

SARA' LA DITTA AMBROSELLI DI CASTELFORTE A GESTIRE LA RACCOLTA RIFIUTI DI SPIGNO SATURNIA

SARA' ancora la ditta Maria Assunta Ambroselli di
Castelforte a gestire il servizio di raccolta dei rifiuti solidi
urbani e la raccolta differenziata porta a porta nel Comune
di Spigno.

L'annuncio ufficiale è stato dato ieri dal
responsabile del servizio, Massimina De Filippis e dal
responsabile del procedimento, Salvatore Baris, i quali
hanno sottoscritto l'avviso di aggiudicazione dell'appalto.
La ditta di Castelforte, che gestisce il servizio da diversi
anni, è stata l'unica che ha risposto al bando e si è
aggiudicata il servizio per un anno, con il ribasso dell'
1,13%, pari all'importo netto contrattuale di 282.521,03
euro, oltre agli oneri per la sicurezza pari a 5.715,00 euro.
L'importo complessivo dunque ammonta a 288.236,03
euro. Il contratto d'appalto con la ditta Ambroselli, visto
che è stata l'unica ditta partecipante al bando, verrà
stipulato nei termini ridotti, secondo quanto previsto dalle
norme vigenti, in quanto vi è la necessità di iniziare il
nuovo servizio dal primo gennaio prossimo. Intanto
stasera, alle 18,30, si riunirà, per la prima volta, la
commissione speciale di controllo, nominata in consiglio
su precisa richiesta della minoranza, che ha il compito di
monitorare l'andamento del servizio della raccolta dei
rifiuti solidi urbani e verificare tutte le fasi dell'appalto.
G.C.

DA LATINA OGGI DEL 29.12,11

LSU DI CASTELFORTE: CHIESTA LA CONVOCAZIONE DI UN CONSIGLIO COMUNALE, LE AMAREZZE DI CARDILLO E FRAGASSO

RICHIESTA di convocazione di consiglio comunale presentata ieri mattina da nove consiglieri di Castelforte, i quali intendono discutere della questione dei 3 lavoratori
di pubblica utilità che non sono stati stabilizzati. Un argomento che è stato sollevato
dai tre esponenti dell'Udc, Fusco, Gaetano e Pompeo, i quali hanno accusato il sindaco, Gianpiero Forte, anch'egli dell'Udc, di non aver proceduto alla stabilizzazione così come fatto a Minturno e Santi Cosma e Damiano. Il documento
di richiesta di consiglio comunale (è il secondo: il primo riguardava il piano casa) è
stato presentato ieri mattina e porta la firma dei tre Udc Angelo Felice Pompeo, Alessio Fusco e Patrizia Gaetano, dei tre Pd Vittorio Ciorra, Mario Di Bello e
Emilio Testa e dei due esponenti del Pdl di minoranza Vincenzo Coviello e Vincenzo Gagliardi.
La nona firma è quella del Pd Giancarlo Cardillo, il quale però non sembra d'accordo a sfiduciare un sindaco di cui è stato vice per oltre 4 anni, ma ovviamente cerca chiarezza sul futuro dei 3 Lpu. Resta il fatto che la maggioranza
del consiglio comunale ha chiesto la convocazione urgente del consesso per deliberare entro il 31 dicembre l'adesione al protocollo d'intesa con al Regione
per agrantire l'occupazione ai 3 Lpu. «Non butto la croce addosso alla maggioranza -ha detto Cardillo- dichiarando cose (vedi Lpu) antitetiche di quanto affermavano all'epoca coloro che erano presenti in amministrazione con incarichi importanti.
Qualcuno mi ha accusato di eccessivo presenzialismo, soltanto perchè mi prodigavo
per organizzare quale assessore alla cultura eventi, dei quali, oggi, si avverta la mancanza.
Sino allo scorso anno tutto il mese di dicembre era puntellato di manifestazioni e gli stessi commercianti erano coinvolti e protagonisti. Oggi, purtroppo, si
nota l'assenza di ogni minima iniziativa. Se non ci fosse stato qualche benemerita associazione a proseguire con impegno nell'organizzare alcune significative
manifestazioni il vuoto sarebbe stato spettrale.

Tutto questo fa comprendere, oggi, molto bene come non sono i titoli che rendono un consigliere o un assessore
capace e volenteroso ma è la passione, l'impegno e la dedizione al proprio paese. Lascio a voi le conclusioni che però sono amare e non mi piacciono». Sulla
vicenda è intervenuto il responsabile locale dell'Idv, Antonio Fragasso, che chiede al sindaco di stabilizzare i tre Lpu, perché «non mi va di pensare che questa frettolosa decisione di non aderire al protocollo d'intesa della Regione Lazio per salvare i tre Lpu fosse dettata da motivi politici contro qualche consigliere dell'Udc ora in minoranza. D'altra parte ha continuato Fragasso non si può dire come è stato
affermato dal sindaco che «non sarebbe giusto stabilizzare i tre Lpu verso coloro i quali verranno ad amministrare il Comune, perché si vanno ad impegnare i bilanci
futuri dell'ente». Se avesse creduto in questo concetto Forte e la sua giunta non avrebbero rinnovato il contratto di lavoro per altri due anni al tecnico comunale
(per fare tale operazione la scadenza era giugno 2012) e non avrebbe nemmeno chiuso lo Swap che impegna fondi del 2012».
Gianni Ciufo
Da latina oggi del 29.12.11

giovedì 29 dicembre 2011

4 GENNAIO ORE 18,30, CATTEDRALE DI MINTURNO: TRADIZIONALE CONCERTO DI NATALE

PRESENTATO ufficialmente il tradizionale
appuntamento Concerto di Natale
in cattedrale, organizzato dalla Comunità
parrocchiale San Pietro Apostolo di
Minturno e dallo stesso
Comune.

Ben otto cori
provenienti da centri del
circondario si alterneranno
sull'altare della cattedrale
di San Pietro, che
ogni anno ospita un folto
pubblico. «Il concerto -
ha detto il parroco di
Minturno, don Elio Persechino
- è diventato un
evento importante, in
quanto raduna alcuni dei
migliori cori parrocchiali
della zona. La suggestione
del luogo, nonchè il
maestoso organo a canne
della nostra chiesa, costituiscono
degli elementi
che vanno ad accrescere ulteriormente la
qualità di un appuntamento che è molto
atteso». La manifestazione si svolgerà il
4 gennaio prossimo (inizio ore 18,30) e vi
prenderanno parte i cori della parrocchia
Maria SS.Addolorata di Mondragone,
delle parrocchie di San Nilo e Santo
Stefano di Gaeta, il coro della parrocchia
dei Santi Lorenzo e Giovanni
battista di Formia,
il coro polifonico Santa
Chiara della parrocchia
N.S.G.C. di Gianola di
Formia, il coro della parrocchia
S.S.Immacolata
di Scauri e quello della
parrocchia di Sant'Albina
di Scauri, il coro della
parrocchia di San Leonardo
Abate di Tufo di
Minturno, quello della
parrocchia di San Pietro
Apostolo di Minturno,
che farà gli onori di casa.
Quest'anno c'è anche
un'altra novità; all'evento
parteciperanno i «Piccoli
dei Giullari» di Minturno. Prevista
la partecipazione delle maggiori autorità.

SOTTOSCRITTO IL PROTOCOLLO DI INTESA ASL-COMUNI-PROVINCIA SUL PUNTO UNICO DI ACCESSO




E’ stato sottoscritto mercoledì 28 dicembre - in conferenza di servizio - dai sindaci dei Comuni di Formia ( capofila ), Gaeta, Minturno, Itri, S.S.Cosma e Damiano, Castelforte, Spigno Saturnia, Ponza e Ventotene, il regolamento distrettuale sul P.U.A. “Punto Unico di Accesso” dell’integrazione Socio-Sanitaria del Distretto Formia-Gaeta. Il regolamento P.U.A. fa riferimento alla deliberazione del direttore generale dell’ASL di Latina in materia di “ approvazione dello schema di protocollo d’intesa tra ASL Latina, Provincia Latina e Comuni nei relativi ambiti di zona per l’attivazione e la gestione del P.U.A.- Punto Unico di Accesso e della deliberazione del Comitato dei sindaci.



Il nuovo servizio P.U.A. rappresenta una innovativa forma organizzativa che consentirà l’accesso unitario alla rete dei servizi socio-sanitari integrati in maniera da prendersi in carico ed in cura le persone nella complessità e globalità dei propri bisogni con riguardo alla famiglia ed al contesto di riferimento.
Con la presa in carico la persona viene accompagnata nel suo percorso di assistenza individualizzata socio sanitaria. Il P.U.A. finalizza quindi un modello di presa in carico unitaria avente quale obiettivo di identificare al meglio prestazioni attinenti il bisogno e la cura della persona. A tale scopo i promotori, ciascuno nelle proprie funzioni e competenze, si impegnano a condividere un modello di presa in carico da parte di tutti i soggetti aderenti al sistema P.U.A. ed a garantire una comune metodologia di lavoro attraverso l’utilizzo di uno strumento comune di osservazione della persona; condivisione di informazioni, valutazione multidimensionale, uniformità d’azioni, procedure comuni, valutazione dei risultati, accompagnamento della persona nel percorso all’interno dei servizi della rete.
La nuova organizzazione fonda la sua filosofia su un percorso di assistenza in cui le persone non sono più costrette a cercare da sole risposte alle proprie esigenze, ma sono guidate ed accompagnate da un professionista del servizio pubblico nella individuazione del percorso di assistenza integrato più opportuno. Il Punto Unico di Accesso nasce per agevolare le procedure dei soggetti in disagio e di orientarli nel sistema di assistenza dei servizi socio sanitari, garantendo massima attenzione ed apertura a tutte le persone residenti nei Comuni del Distretto con patologie multiple, dipendenze, disabilità, invecchiamento ecc.
La sede del servizio P.U.A. è stata individuata a Gaeta, presso l’Ospedale Distrettuale in via Salita Cappuccini, una struttura ce ospita un numero apprezzabile di servizi sanitari e sociali. La responsabilità della gestione P.U.A. è affidata ad un coordinatore sanitario nella persona del responsabile del CAD dr.G.Petrone ed ad un coordinatore sociale dell’interno dell’UdP nella persona della dott.ssa M. La Posta.
Alla riunione di questa mattina hanno partecipato il sindaco di Formia sen. Michele Forte, il sindaco di Itri De Santis, il sindaco di Castelforte Giampiero Forte, il vice sindaco di Gaeta Di Ciaccio, la consigliera Laura Manzo di Ventotene ed il vice sindaco di S.S.Cosma e Damiano Petruccelli. Per l’Asl erano presenti il dr. Antonio Graziano – direttore del Distretto 5 – il direttore del Polo Ospedaliero Sud dr. Pasquale Montesano, il direttore del dipartimento di neuro psichiatria infantile dr. Aurelio Proietti, il direttore del distretto di salute mentale dr. Lino Carfagna

LINEA GUSTAV: INIZIATIVA PER CONSERVARE LA MEMORIA STORICA.

IL progetto PROM@MO sbarca in
Polonia. «Promemo» è un progetto di
e-Government finanziato dalla Regione
Lazio che coinvolge 11 comuni
posti a cavallo tra la provincia di
Latina e di Frosinone e interessati a
valorizzare la «memoria» della storia
vissuta sulla linea Gustav durante la
seconda guerra mondiale.
Santi Cosma e Damiano è il comune
capofila di questo progetto che ha
come obiettivo quello di mettere su
web un museo virtuale della memoria
sulla storia della seconda guerra mondiale
vissuta intorno alla famosa battaglia
di Monteccassino. Sulla linea
Gustav, per liberare l’Italia, sono morti
più di 2000 giovani polacchi, la
maggior parte sepolti nel cimitero
polacco di Montecassino, mentre altri
sono sepolti in Puglia dove erano
portati feriti. Gli amministratori dei
comuni coinvolti dal progetto «Promemo
» hanno dunque cercato e trovato
una collaborazione nei colleghi amministratori
di comuni polacchi che
hanno fatto della memoria dell’ultima
guerra un vessillo per la propria identità
e per la propria libertà.
Ad agosto scorso il vicesindaco, Vincenzo
Petruccelli, ha accolto il sindaco
di Blonie in Italia, assieme ai sindaci
di Coreno Ausonio, Domenico
Corte, il sindaco di Esperia, Giuseppe
Moretti e al vicesindaco di Castelnuovo
Parano, Mauro Castelli.

Qui sono
stati messi i presupposti per un accordo
di valenza intercomunale italopolacco
per la valorizzazione della
memoria su web. A novembre si è
perfezionato, in Italia, il senso dell’ac -
cordo e si è preparato il viaggio in
Polonia. Il 17 di dicembre, a Blonie,
vicino Varsavia, una delegazione della
compagine italiana del progetto è
stata accolta, in visita ufficiale, da una
delegazione di sindaci polacchi che ha
condiviso di perseguire una strategia
di collaborazione per la valorizzare la
memoria così da farla diventare una
base per la crescita della cultura della
pace nel mondo e una prospettiva di
occupazione per i giovani di entrambi
i Paesi.
Un grande risultato dunque, apprezzato
dal Ministero della Difesa Italiano
e dall’ambasciata polacca in Italia.
Ne conseguirà ora una serie di gemellaggi
tra comuni italiani e quelli polacchi,
un consolidamento di quelli
già in essere, l’avvio di progetti di
finanziamento europeo per sostenere i
costi degli scambi culturali e la formulazione
dei progetti di finanziamento
europeo finalizzati a specifiche tematiche
di interesse comune. Nella visita
a Blonie si è anche avviata la raccolta
delle esperienze in campo museale dei
colleghi polacchi mediante la visita al
Warsaw Rising Museum, che racconta
la storia della resistenza che Varsavia
ha opposto ai tedeschi, e al National
Memorial Museum Palmiry , che
conserva la storia dei migliaia di eccidi
perpetrati dai tedeschi nei boschi
della foresta di Kampinos, dal 1939 al
1943. Si è anche avviata la fase di
sviluppo dei gemellaggi, così che il
sindaco di Castelnuovo Parano, Renato
Rotondo ha potuto firmare il protocollo
d’intesa con il sindaco del comune
di Lesno, e si sono messi i
presupposti per un prossimo gemellaggio
tra il comune di Santi Cosma e
Damiano e uno dei Comuni polacchi
che hanno partecipato all’incontro. I
particolari dell’incontro sono visibili
sul sito dell’Associazione dei comuni
Seral (www.associazioneseral.it) e
dell’associazione dei comuni Seraf
(www.associazioneseraf.it) a cui i comuni
aderiscono.


DA LATINA OGGI DEL 28.12.11

mercoledì 28 dicembre 2011

LSU CASTELFORTE, ARRIVANO LE PRECISAZIONI DEL CONSIGLIERE ANGELO POMPEO

Le dichiarazioni riportate questa mattina sulla stampa provinciale e attribuite al Sindaco Gianpiero Forte sono a dir poco sorprendenti. E' vero che siamo a Natale e che in questo tempo si raccontano le favole ma noi non siamo bambini. Certo ci fa piacere che adesso anche nel gergo il Sindaco usi una fraseologia religiosa ma a noi interessa intanto sapere che fine faranno i tre lavoratori LSU/LPU e visto che c'è tempo ancora fino al 31 gennaio 2012 speriamo che questa volta un bagliore di luce lo illumini e non mandi a casa tre persone che dopo anni di impegno, a servizio della collettività, sono candidamente invitate a non venire più a lavorare. Inoltre, non capisco come proprio io, avrei potuto essere contrario alla loro stabilizzazione.




Pertanto, le affermazioni riportate dalla stampa questa mattina e che tentano di ricostruire la la storia dei lavoratori precari interessati e che, ripeto, sono attribuite al sindaco, sono assolutamente false e lo sfido ad esibire atti, delibere, documenti e quant'altro che avvalori la sua tesi. Tutti, invece, abbiamo in mente l'esatto contrario. Basti ricordare come addirittura in consiglio comunale quando proprio Lui tento di dire quanto ridice oggi fu pubblicamente smentito da noi oltre che da qualche pezzo di quella maggioranza che ha raccolto attorno a se.
Il sindaco, come a volte gli capita, ha reagito in maniera scomposta ma, daltronte va compreso considerato che è al termine della sua esperienza di sindaco.
Relativamente ai 18 cantieristi è solo il caso di ricordare a Lui, mentre gli altri lo sanno bene, che se quel cantiere scuola è proseguito negli anni lo si deve sono alla Regione e alla Provicia che hanno contribuito con propri fondi. La provincia, in particolare va ringraziata nelle persone del Presidente Cusani e del Presidente Forte e soprattutto dell'ex consigliere provinciale Pasquale Fusco. Anzi, considerato il notevole tempo trascorso, il Sindaco farebbe bene a sollecitare la Regione Lazio a versare al Comune il contributo promesso anni fa e già utilizzato grazie agli anticipi erogati ai lavoratori utilizzando la cassa del bilancio comunale.
In conclusione a parte le polemiche restiamo in attesa di sapere cosa vuole fare il sindaco rispetto ai tre LSU/LPU considerato che, ribadiamo, c'è tempo fino al 31 gennaio 2012.

IL CONSIGLIERE COMUNALE
Angelo Felice POMPEO

GIANPIERO FORTE RISPONDE SUGLI LSU DI CASTELFORTE

NONsi è fatta attendere la replica del sindaco
di Castelforte, Gianpiero Forte, agli attacchi
dei nuovi consiglieri di minoranza Patrizia
Gaetano, Angelo Felice Pompeo e Alessio
Fusco, che alla vigilia di Natale avevano
accusato il primo cittadino d non
aver stabilizzato i tre Lpu, come
invece avevano fatto i Comuni di
Minturno e Santi Cosma e Damiano,
che hanno aderito al protocollo
della Regione.

Nell'invitare tutti
i protagonisti della prossima
tornata elettorale a non fare sciacallaggio
politico, bacchetta i suoi
tre ex sostenitori e comunque
compagni di partito nell'Udc, rimarcando
che i tre consiglieri,
quando erano in maggioranza non
hanno mai sposato la linea della
stabilizzazione. «E - ha aggiunto
Forte - i miei tre ex consiglieri,
folgorati sulla via di Damasco, se
ne ricordano solo ora? Perché non
hanno mai fatto e detto niente,
anzi..., nelle riunioni di maggioranza
quando si è parlato della
stabilizzazione dei tre Lpu? È
troppo facile adesso che non ricoprono
responsabilità amministrative
e contabili, in quanto minoranza, cavalcare
la tigre e prendere in giro i tre lavoratori.
Anzi in passato da questa parte politica,
attualmente collocatasi in minoranza, sono
stato attaccato quando ho voluto fortemente
la stabilizzazione degli altri 18 lavoratori
dell’ex Galba accusandomi insieme all’allora
assessore Olivella, di aver ingessato la politica
sul personale al comune di Castelforte,
mentre invece grazie a questi siamo riusciti a
portare avanti servizi primari quali la pulizia
delle strade, delle erbacce, degli immobili
comunali e della manutenzione del patrimonio
pubblico servizi che avremmo dovuto
esternalizzare e pagare. Inoltre in questi anni
abbiamo accompagnato alla pensione ben 13
lavoratori su 18 grazie ai fondi stanziati dalla
Regione e dalla Provincia; anzi
colgo l’occasione per ricordare a
tutti gli attori della richiesta fatta a
questo ente per la prosecuzione
dei 5 lavoratori dell’ex Galba.
Inoltre sempre in materia di politiche
del personale, è bene ricordare
ai tre consiglieri di minoranza dalla
memoria corta, che i tre lavoratori
Lpu noi li avevamo inseriti nel
percorso di stabilizzazione a totale
carico del Ministero del Lavoro
con delibera di giunta del 2007,
così come avevamo fatto con gli
altri 9 Lsu, ma non ci sono rientrati
per una sottile e diversa interpretazione
della norma in quanto riferita
agli Lsu. Oggi sarebbe facile ed
anche politicamente vantaggioso,
visto che siamo alla vigilia della
campagna elettorale, per me aderire
al protocollo regionale, ma - ha
concluso Forte - non sarebbe giusto
verso coloro i quali verranno
ad amministrare il Comune scaricando il
problema sulla nuova amministrazione e non
sarebbe un comportamento corretto e diligente,
visto che stiamo in scadenza di mandato,
impegnare i bilanci futuri dell’ente».
G.C.

DA LATINA OGGI DEL 27.12.11

martedì 27 dicembre 2011

AGEVOLAZIONI PER STUDENTI E LAVORATORI PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE


E' possibile effettuare la registrazione e l'inserimento della propria richiesta di agevolazione tariffaria per l'acquisto di un titolo di viaggio nel sistema MELOMERITO. MOTORE DI RICERCA: REGIONE LAZIO MELOMERITO

sabato 24 dicembre 2011

AUGURI, AUGURI, AUGURI!!!!


Tanto tempo fa iniziai a scrivere su questo blog con l’intento di rendere pubbliche le decisioni dell’amministrazione del nostro comune tant’è che i primi post riguardavano solo gli atti amministrativi.
Tutto nasceva dalla necessità di trasparenza legata alla pubblica amministrazione.
Non esisteva sito del comune e sul web non c’era sito che fornisse queste informazioni.
Pian piano, poi, ho aggiunto notizie che riguardavano il comprensorio e contestualmente le ho pubblicizzate sul portale di face book, il tutto ha fatto crescere gli accessi, che dal maggio 2009 hanno raggiunto le quasi dodicimila unità.
Di questo vorrei dire grazie sul finire di questo anno a quanti hanno apprezzato questo mio lavoro, ma il mio pensiero in questi giorni va a quanti hanno vissuto il tempo di questo 2011 nella sofferenza e nel disagio, a quanti questo anno ha sottratto gli affetti più cari, a quanti vivono l’incertezza del futuro nel dramma del presente!
A loro dico auguri!, anche se sembra difficile dire loro "auguri"!
A loro diamo gli occhi per guardare ad un futuro di speranza!
Sono sicuro che al mio abbraccio si unirà quello di tanti!
(MDC)

venerdì 23 dicembre 2011

CASTELFORTE. estinto anticipatamente un contratto di finanza derivata.

IERI mattina, la giunta comunale, ha deliberato l'estinzione anticipata del contratto
«Interest rate swap digital corridor» attivato nel 2003 corrispondendo alla Unicredit i flussi ancora non liquidati ed una parte del valori di estinzione del contratto per la somma complessiva di 134 mila 539 euro di cui 81 mila 489 mila entro e non oltre il
31 gennaio del 2012 e 53 mila 50 euro entro e non oltre il 20 giugno del 2012.

« L' i ni z ia t iva di estinguere a n t i c i p a t amente il contratto - spiega il sindaco
G i a n p i e r o Forte – fa conseguire al nostro Comune un saldo positivo di poco
più di 15 mila ed è stato anche opportuno al fine di eliminare i rischi potenzialmente
connessi all'andamento dei mercati in un momento nel quale la crisi economica
si fa facendo più stringente e la situazione dei mercati nazionali e internazionali non
fa presagire nulla di buono».
Il contratto, come si è detto, fu stipulato nel 2003 a fronte della necessità di
rispondere ad impellenti esigenze del bilancio comunale sulla base di quanto
previsto dall'art. 41 delle Legge n. 448/2001 che prevedeva per gli Enti Locali la possibilità di concludere contratti di swap al fine di ridurre il valore finanziario delle passività totali a carico degli stessi Enti.
L'atto delibe r a t i v o della giunta c o m u n a l e con il quale si estingue il contratto porta il n. 215 del 21 d i c e m b r e 2011 e fa notare l'assessore al
bilancio e vice sindaco Antonello Giuliano « ra p pr e se nta una decisione
importante che mette ancora più al sicuro la nostra situazione economica e finanziaria. Pertanto, credo che si tratti di un'ottima scelta che peraltro è stata condivisa all'unanimità dalla giunta comunale”

da LATINA OGGI DEL 22.12.11

LICENZIATI TRE LSU A CASTELFORTE.

Sarà un Natale triste per i tre lavoratori socialmente utili che da diversi anni sono in servizio presso il Comune di Castelforte. La Regione Lazio, infatti, aveva offerto a tutti gli Enti nei quali prestano servizio LSU la possibilità di finanziare la loro permanenza in servizio per i prossimi cinque anni con i costi a totale carico della Regione a condizione, però, che gli stessi Enti, datori di lavoro, si impegnassero a stabilizzarli nei propri organici dopo 5 anni.



Ebbene, il Comune di Castelforte e il Sindaco Gianpiero Forte, non hanno ritenuto di voler aderire alla proposta per cui sarà logico prevedere che con il prossimo anno 2012 i tre lavoratori che da anni prestano la loro opera nel nostro Comune resteranno a casa.
Crediamo che la decisione del Sindaco sia non condivisibile e ingrata anche nei confronti di queste persone che in un momento così difficile della vita economica locale, nazionale e internazionale si troveranno a perdere una importante fonte di reddito.


In altri Comuni, come il vicino Comune di Santi Cosma e Damiano, le cose sono andate diversamente. L'Amministrazione Comunale, infatti, ha già sottoscritto il protocollo d'intesa con la Regione dando serenità a cinque lavoratori socialmente utili che ora trascorreranno un Natale più sereno.
Per i tre in servizio nel Comune di Castelforte, purtroppo, le scelte del Sindaco e della sua maggioranza sono andate in direzione contraria.


Alessio FUSCO,
Patrizia GAETANO,
Angelo Felice POMPEO

IL 26 DICEMBRE APPUNTAMENTO A GAETA NELLA NOTTE DEI MUSEI

La quarta edizione di Una notte ai Musei, organizzata dal Comune di Gaeta, si arricchisce di un grande evento musicale che aprirà la sera del 26 dicembre per una manifestazione che, già nelle precedenti edizioni, ha suscitato notevole interesse ed una grande partecipazione, soprattutto tra i giovani.

“Alle 21 ci sarà il concerto di due big della canzone popolare e colta italiana quali Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo, storica voce degli Avion Travel, dal titolo Fermarono i cieli. I due musicisti interpreteranno a modo loro i canti natalizi del celebre Alfonso Maria de Liguori, vescovo cattolico e compositore di molti dei motivi natalizi più conosciuti.





Particolare interessante è che fu proclamato Dottore della Chiesa nel 1871 da Papa Pio IX, il quale si rifugiò a Gaeta dal novembre 1848 all’aprile 1850, e che si soffermava spesso a pregare nella Cappelletta d’Oro e nella Chiesa dell’Annunziata, dove appunto si svolgerà questo concerto – spiega l’Assessore alla Cultura Salvatore Di Ciaccio - Tra l’altro, in previsione del grande afflusso di persone, abbiamo previsto l’installazione di un maxischermo sul sagrato della Chiesa per consentire a tutti la possibilità di assistere al concerto”.

Insieme ad Ambrogio Sparagna (voce, organetto e zampogna) e Peppe Servillo (voce) suoneranno Marco Tomassi (zampogna gigante ed organo), Erasmo Treglia (ciaramella, ghironda e violino). Il gruppo vocale è composto da Anna Rita Colaianni, Arianna Rumiz, Susanna Ruffini, Claudia Scalmana.

“Dalle ore 22 sarà possibile visitare i siti culturali aperti per l’occasione fino alle 2. Oltre ovviamente alla Chiesa dell’Annunziata ed alla Cappelletta d’Oro.

Innanzitutto il Museo del Centro Storico Culturale «Gaeta» che ha in corso due mostre: Gaeta 1860-61 l’assedio che unificò l’Italia, e La Natività, immagini dalla pittura dei grandi maestri dal XIV al XVIII secolo – prosegue Di Ciaccio - Saranno inoltre aperti il Museo Diocesano ed il Succorpo della Cattedrale, e la Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea dove sono esposte, tra l’altro, alcune opere di grandi artisti del Novecento come Hartung, Kijno e Magnelli”.

“Abbiamo ideato Una notte ai Musei, un evento molto seguito, non solo per valorizzare i siti culturali in orari non convenzionali, ma anche per favorire una sinergia ed integrazione tra luoghi d’arte e cultura con i circuiti dell’intrattenimento che potrebbe aumentare il loro potere d’attrazione. Si tratta di tendenze ormai sempre più consolidate che se applicate anche nei nostri musei e siti, con oculatezza e piglio imprenditoriale, potrebbero rappresentare una fruizione alternativa del nostro patrimonio storico-culturale ed architettonico ed un indotto economico e occupazionale di buona qualità complessiva – aggiunge l’Assessore – Infine, una curiosità: anche il Parco Riviera di Ulisse partecipa all’evento, ma non si sa bene per fare cosa. Comunque, è strano che faccia eventi senza coinvolgere il Comune, un comportamento che denota poco rispetto istituzionale, non disdegnando però di insinuarsi negli eventi del Comune stesso. Evidentemente ne riconosce la bontà

giovedì 22 dicembre 2011

APERTO IL MUSEO ARCHEOLOGICO DI FORMIA IL 25 DICEMBRE E IL 1 GENNAIO

Il Museo Archeologico Nazionale di Formia, aderendo a un progetto speciale promosso dal Ministero per i Beni e Attività Culturali, rimarrà aperto in via straordinaria, nei giorni solitamente chiusi al pubblico del 25 dicembre e del 1° gennaio nell'orario 13.30 – 19.30.


Obiettivo è quello di arricchire l'offerta culturale della città di Formia fornendo sia alle comunità locali sia ai turisti la possibilità di visitare la splendida collezione di arte antica in esso ospitata.




Usufruendo dell’ingresso gratuito,sarà possibile riscoprire le meraviglie della nostra eredità culturale e ammirare le pregevoli statue-ritratto rinvenute nell'area dell'antico Foro cittadino agli inizi del secolo scorso e rimaste esposte fino a tempi recenti nel Museo di Napoli, le sculture di soggetto mitologico e i resti di stucchi e affreschi che decoravano le opulente dimore formiane.


Una visita guidata si svolgerà alle ore 17.30 (obbligatoria la prenotazione) a cura dell’Associazione Culturale Chora.

PROROGATA IL TERMINE AL 31 GENNAIO 2012 PER RICHIEDERE IL BONUS BEBE'

“C’è tempo fino al 31 gennaio 2012 per richiedere il Bonus Bebè 2011 messo a disposizione dalla Regione Lazio”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte, durante una conferenza stampa in cui sono stati illustrati i dettagli dell’iniziativa.

“È un piccolo aiuto alle famiglie, – ha aggiunto Forte – soprattutto a quelle più fragili, in un momento che le vede in affanno. Ne siamo consapevoli, per questo ci stiamo muovendo su un doppio binario: azioni immediate da un lato e strutturali dall’altro. Il tutto nell’ambito di una programmazione attenta ai nuovi bisogni e alle nuove problematiche delle famiglie”.





Nel dettaglio, fino al 31 gennaio 2012, chi ha avuto o ha adottato in via definitiva un bambino o una bambina tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2011 potrà presentare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso il proprio Municipio nel caso di Roma Capitale, per ottenere i voucher del valore complessivo di 450 euro, messi a disposizione dall’Assessorato Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio con un investimento di 12 milioni di euro. Voucher che potranno essere impiegati negli esercizi commerciali e nelle farmacie convenzionate solo per l’acquisto di beni necessari al nuovo arrivato.
“In questo modo, - ha spiegato l’assessore Forte – non solo le famiglie potranno spendere da subito il Bonus Bebè, ma saremo anche certi che venga effettivamente utilizzato per il bene del bambino”.
Oltre al 2011 come anno di nascita o di adozione, altri due sono i requisiti richiesti. Il genitore deve essere residente da almeno tre anni nella Regione Lazio e avere un Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) uguale o inferiore ai 20 mila euro.
Per quanto riguarda la domanda, invece, questa va presentata al Comune di residenza con l’apposito modulo (scaricabile su www.socialelazio.it), allegando fotocopia di un documento di identità valido di chi la propone, copia della certificazione Isee e del certificato di nascita o, nel caso di figli adottati, della sentenza definitiva di adozione.
I Comuni raccoglieranno le domande e verificheranno la veridicità dei dati, concludendo le operazioni entro il 28 febbraio 2012.
Sul punto, l’assessore Forte ha detto “l’azione di controllo da parte dei Comuni sarà determinante. Sulla correttezza da parte dei cittadini non transigeremo. Effettueremo anche come Regione verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni dei beneficiari in accordo con la Guardia di Finanza. Ancor più in questo periodo di crisi, - ha concluso Forte – è indispensabile che gli aiuti raggiungano solo chi ne ha realmente diritto e, soprattutto, bisogno”.

DA GENNAIO PUNTO PRELIEVO PRESSO IL POLIAMBULATORIO DI SANTI COSMA E DAMIANO





ANCORA una bella notizia
per la sanità sancosmese.
Dopo il potenziamento con
l’apertura dell’a m bu l a t o r i o
di terapia del dolore, infatti,
a partire dal prossimo mese
di gennaio, presso il poliambulatorio
di Santi Cosma
e Damiano sarà attivo
anche il laboratorio di prelievo
del sangue. La richiesta,
inviata dal Sindaco Vincenzo
Di Siena all’indoma -
ni del notevole disagio
arrecato dalla decisione
della Asl di non poter più
vidimare le impegnative
per le analisi del sangue se
non presso le strutture in cui
ci si recava per effettuare i
prelievi, è stata presa in
considerazione ed ha trovato
al giusta comprensione
presso i vertici dell’azienda
che in questo modo viene
incontro alle esigenze dei
cittadini del territorio che
sono soprattutto anziani. Il
servizio sarà attivo a partire
dal mese di gennaio ed ogni
martedì mattina si svolgerà
presso la struttura sita in via
Risorgimento. Il trasporto
del sangue presso l’ospeda -
le di Formia, sarà effettuato
a cura dell’amministrazio -
ne comunale che si servirà
dell’associazione di volontariato
«Angeli», già da anni
impegnata sul territorio
in questo settore. «Sono
soddisfatto - ha dichiarato il
sindaco Vincenzo Di Siena
-, di quest’ulteriore risultato
che siamo riusciti ad ottenere,
grazie al nostro impegno,
e dei quali debbo veramente
ringraziare per la
collaborazione sia il direttore
sanitario che il direttore
di distretto dell’azienda,
per aver preso in pochi giorni
decisioni che veramente
rappresentano un forte potenziamento
rispetto al passato,
restituendo la struttura
sita a Santi Cosma e Damiano
a quella sua vocazione
naturale di poliambulatorio.
Nonostante i risultati
positivi, auspichiamo che la
sensibilità dell’azienda non
si esaurisca in queste pur
positive decisioni, ma continui
nell’opera di individuazione
di altri ambulatori
che possano essere attivati
nel nostro paese».

SIT IN DEGLI OPERATORI DEL SETTORE IPPICO A SANTI COSMA E DAMIANO

SIT- IN ieri mattina davanti al comune di Santi Cosma e Damiano da parte
degli operatori ippici, i quali hanno indossato la maglietta della salvezza
con la scritta «Save italian racing- salviamo i cavalli». Un'iniziativa adottata per coinvolgere anche l'amministrazione locale ad adoperarsi per tutelare i numerosi posti di lavoro che rischiano di saltare se non sarà promulgata una nuova legge. Ad accogliere la delegazione dei manifestanti,
guidati dall'amministratore delegato dell' i p p o d r o m o d e l
Garigliano, Luca D'Angelo, c'era Pietro Falso, assessore delegato dal sindaco Vincenzo Di Siena, il quale ha assicurato l'inoltro di una lettera di appello al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano e alle autorità competenti.
Presenti anche il funzionario comunale Walter Gagliardi, consiglieri e
delegati comunali, tra cui Agostino Alfano e Maurizio Scarsella, che hanno
voluto manifestare solidarietà e vicinanza agli operatori ippici, che chiedono l'approvazione di una nuova legge di sostegno al
settore, in modo da tutelarlo dalla costante aggressione delle nuove forme
di scommesse virtuali e al contenimento dei costi spropositati dell'Assi
(ex Unire). «Proprio questo ente - hanno detto i manifestanti - negli ultimi
anni, ha sperperato risorse senza provvedere al rilancio di un comparto che in Italia vanta 50mila addetti e 90mila ettari di terreno destinati all'allevamento.
Se non ci saranno provvedimenti dal primo gennaio appare certa la chiusura
degli ippodromi italiani, e quindi anche quello del Garigliano, con
drammatiche ricadute sul piano sociale e occupazionale. Questa
-hanno
concluso i lacoratori delcomparto ippico di Santi
Cosma e Damiano - la
probabile triste fine di uno


sport che ha dato lustro
all’Italia nel mondo con
campioni come Varenne,
Ribot, Tornese, e che ha
ben funzionato in autonomia
per oltre un secolo,
prima di essere devastato
dalla cattiva gestione della
politica e dai continui valzer
di poltrone al Mipaaf,
il Ministero di riferimento
». Una situazione molto
delicata per gli operatori
dell'ippodromo del Garigliano,
il cui posto di lavoro
non è mai stato così
a rischio come in questa
circostanza.
Gianni Ciufo

DA LATINA OGGI DEL 21.12.11

mercoledì 21 dicembre 2011

CHRISTMAS PARTY SHOW ALLA COMUNITA' INSIEME

SI intitola «Christmas Party Show» lo spettacolo che andrà in scena oggi presso il teatro – sala convegni della Comunità Insieme di Santi Cosma e Damiano,
a Cerri Aprano. L’appuntamento è per le 16 con l’avvio di uno spettacolo che si
annuncia all’insegna di musica, mimica, canto, poesia e follia. Un’occasione per vedere ancora una volta in scena – dopo i consueti appuntamenti annuali con l’atteso «Activity Day» - i ragazzi che costituiscono la Milizia dei Folli della Comunità Insieme. Il gruppo teatrale è nato in seno alle comunità terapeutico-riabilitative
per disagio psichico che sorgono nel sud pontino e nella vicina provincia di Frosinone, gruppo creato e fondato da Peter Ercolano, attore professionista
e coordinatore delle attività riabilitative all’interno delle strutture della Insieme. A calcare lo stesso palco oggi saranno gli altri soldati del sorriso che operano nella zona, ovvero i ragazzi della Milizia dei Folli Unità di Itri, reduci dal successo avuto il giorno dell’Immacolata a Coreno Ausonio con la messa in scena de
«La vera storia di Babbo Natale » nelle strade e nelle piazze del paese. Alcuni dei momenti più divertenti di quell’evento – anche quello ideato e diretto da Peter Ercolano - saranno riproposti sulla scena del teatro della Comunità Insieme quest’oggi.


Il tutto sarà condito da momenti musicali a cura degli ospiti delle comunità – diretti dalla professoressa Eleonora Ricciardulli – e dalle esibizioni della «New Crazy Band», il gruppo rock nato alcuni anni or sono e composto da giovani ospiti delle strutture terapeutico-riabilitative. Per salutare il Natale saranno toccate anche
le corde del cuore con dei momenti di poesia. Come accade spesso lo spettacolo di oggi diventerà anche un momento di apertura delle Comunità Insieme verso l’esterno.

DA LATINA OGGI DEL 20.12.11

SANTI COSMA E DAMIANO: PROTESTA DEI LAVORATORI DEL SETTORE IPPICO.

SIT-IN pacifico questa mattina davanti al municipio di Santi Cosma e Damiano, dove
si ritroveranno i lavoratori che operano negli allevamenti ippici e all'ippodromo
del Garigliano. Una iniziativa che rientra nella giornata di protesta indetta per questa
mattina da tutta l'ippica italiana sul territorio nazionale, per portare alla luce il drammatico momento che sta vivendo il settore, dove sono a rischio migliaia di posti di lavoro, alcuni dei quali anche a Santi Cosma e Damiano.
La formula della manifestazione è aperta a tutti, dai proprietari, ai gentlemen, ai
guidatori, ai simpatizzanti, a chi crede che questo mondo abbia diritto di essere rispettato e difeso.

E di restare in vita. Alle 11.30 di questa mattina gli operatori del settore si ritroveranno di fronte al comune di Santi Cosma e Damiano; molti di loro indosseranno la maglietta della «salvezza» «Save italia racing», che primo ha mostrato Frankie Dettori ad Hong Kong, lanciando il messaggio che ora appartiene
a tutti ed è diventato vessillo di quest'amarissima storia. Sempre questa mattina
sarà consegnata al sindaco Vincenzo Di Siena, con richiesta di farla propria, una
lettera-appello inviata dagli ippici italiani al Capo dello Stato. Giorgio Napolitano,
ed alle istituzioni competenti. E' stato creato anche un gruppo «Save italian racing» su Facebook che in poche ore ha già raccolto oltre 3000 membri solidali con la battaglia per la sopravvivenza dell'Ippica Italiana.
G.C.

DA LATINA OGGI DEL 20.12.11

"ALLEANZA POPOLARE PER SANTI COSMA E DAMIANO": SI COSTITUISCE IL GRUPPO CONSILIARE.

SI è costituito un nuovo gruppo consiliare a Santi Cosma e Damiano, composto dai quattro esponenti consiliari che hanno presentato le dimissioni da delegati o assessori. Si tratta di Franco Taddeo (capogruppo), Agostino Alfano, Rolando Bozzella e Matteo De Cesare, i quali hanno annunciato di far parte dell'opposizione col simbolo «Alleanza Popolare per Santi Cosma e Damiano», lista che ha vinto le ultime elezioni comunali.


Dunque è stata ufficializzata la rottura nella coalizione di maggioranza, con il sindaco
Di Siena che governerà in questa ultima parte della legislatura con il Pd.
«Noi - ha detto il capogruppo Taddeo - abbiamo rimesso le deleghe per l'immobilismo del primo cittadino, che ha pensato invece a programmare l'alleanza
con alcuni esponenti del Pd, i cui responsabili hanno detto che appoggiano il
primo cittadino per evitare la sfiducia » .
G.C.
Da LATINA OGGI DEL 20.12.11

martedì 20 dicembre 2011

GARI 88:SUCCESSO DEL PROGETTO "VOLONT'AMARE"





GRANDE successo per il progetto
« Vo l o n t ’amare». La manifestazione,
organizzata dall’associazione C.B.
Gari 88 presso la propria sede dal 9
all’11 dicembre 2011, con il contributo
della Provincia di Latina e patrocinata
dal Ministero del Lavoro e
delle Politiche Sociali, dal Comune di
Santi Cosma e Damiano e dall’Uni -
versità degli Studi di Cassino, aveva
l’intento di promuovere il volontariato
nell’anno europeo per il volontariato.
Durante i tre giorni, le associazioni
presenti hanno rappresentato i
settori della protezione civile, dei
servizi sociali e sanitari. Particolare
interesse ha suscitato la giornata di
sabato 10 dicembre con il dibattito
delle autorità intervenute, e l’eserci -
tazione finale, in cui i volontari specializzati
hanno evidenziato la loro
preparazione simulando l’i n t e r ve n t o
in tre diversi scenari: lo spegnimento
di un incendio boschivo, l’i n t e r ve n t o
in caso di alluvione ed il soccorso
nell’eventualità di evento sismico con
soccorso ai feriti.

Inoltre, grande soddisfazione
per i ragazzi dell’istituto
tecnico dell’Itc di Castelforte che nei
tre giorni hanno completato il loro
percorso formativo, alternando a lezioni
in aula sugli argomenti oggetto
della manifestazione, dimostrazioni
pratiche. L’evento si è concluso domenica
scorsa con i saluti finali e la
consegna degli attestati ai volontari
delle associazioni presenti ed ai ragazzi
dell’istituto comprensivo di Castelforte.
L’associazione C.B. Gari
88 per voce del suo Presidente Bruno
Romanelli intende ringraziare le associazioni
ed organismi che hanno
partecipato all’ottima riuscita della
manifestazione (La Fenice di Gaeta;
Ver Sud Pontino di Formia; l’Aego di
Castelforte; Ecs Scauri; Angeli
dell’Ambiente di Spigno Saturnia;
Gruppo P.C. Comunale di Minturno;
CESV di Formia; Pro Loco Santi
Cosma e Damiano e Coop. La Fonte)
e un particolare plauso va a tutti i
volontari di protezione civile che
hanno partecipato alle prove esercitazione
dimostrando una grande professionalità
e dedizione.

IL PD, DIVENUTO RUOTA DI SCORTA DELL'AMMINISTRAZIONE DI SIENA, RISPONDE CON IL SUO SEGRETARIO ALLE CRITICHE.

IL coordinatore del partito democratico
di Santi Cosma e Damiano,
Renato Bozzella, interviene
in merito ai rapporti tra il
Pd, il sindaco e Udc.

Il Partito
democratico di Santi Cosma e
Damiano sin dall'inizio di quest’ultima
legislatura ha sempre
affermato di voler sostenere il
sindaco Di Siena nel momento
che avesse avuto bisogno dei
voti del Pd per scongiurare il
tentativo da parte di alcuni esponenti
di maggioranza di volerlo
‘defenestrare’, senza mai dimettersi
veramente dal loro ruolo di
consiglieri di maggioranza. Sin
dall'insediamento del consiglio
comunale, il capogruppo del Pd
ha sempre affermato che i voti
del Pd erano a disposizione del
sindaco Di Siena se ci fosse
stato qualche tentativo, da parte
dei ‘suoi colleghi’, di farlo dimettere.
E così è accaduto l'altra
sera. Ci meravigliamo delle affermazioni
del consigliere Antonio
Ianniello dell'Udc, che
parla di interessi di poltrona e
coerenza politica; di certo stessa
coerenza Ianniello non l'ha dimostrata
nei nostri confronti durante
le votazioni del rappresentante
della Comunità Montana,
nominato dai voti della maggioranza
da lui palesemente richiesti
». Stesse critiche riservate per
l'ex sindaco Taddeo, il quale
durante gli incontri del Pd con il
sindaco e gli esponenti della
maggioranza, «mai lo abbiamo
incontrato o visto. Neppure oggi
sappiamo se è in maggioranza o
minoranza; certo è che la nostra
scelta di appoggiare questa
maggioranza osteggiata da alcuni
di loro è una scelta politica,
meditata e voluta da tutto il
gruppo dirigente. Non possiamo
lasciare il Comune di Santi
Cosma e Damiano in balia della
volontà di pochi, veramente legati
ai loro interessi e non a
quelli della collettività».




DA LATINA OGGI DEL 19.12.11

lunedì 19 dicembre 2011

CASTELFORTE: UNA RICHIESTA DI CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PER IL PIANO CASA

L'istanza è
stata presentata ieri mattina da otto consiglieri
della minoranza, i quali hanno sottoscritto
un documento nel quale si chiede al
sindaco Gianpiero Forte di riunire il consesso
civico con all'ordine del giorno il
«piano casa».

Un argomento che avrà
un'importanza relativa, in quanto l'obiettivo
degli otto membri consiliari è quello di
sollecitare le eventuali dimissioni del sindaco
Forte, in quanto starebbe amministrando
con soli otto consiglieri. Secondo i
firmatari del documento, il primo cittadino,
non ha più i numeri per governare, in
quanto in minoranza figurano nove consiglieri,
contro gli otto della maggioranza.
Tra i nove c'è Giancarlo Cardillo, ex vice
sindaco che si è dimesso annunciando il
suo ritorno nel Pd. E Cardillo è l'ago della
bilancia, pur se ha sottolineato che ogni sua
decisione deve passare attraverso il suo
partito. Gli altri otto di minoranza, in
pratica, cercando di far uscire allo scoperto
gli altri colleghi, per sapere se Cardillo
appoggia Forte direttamente o indirettamente.
Gli otto consiglieri che hanno chiesto
la convocazione della seduta civica
sono i tre Udc Patrizia Gaetano, Angelo
Felice Pompeo e Alessio Fusco, i tre Pd
Emilio Testa, Vittorio Ciorra e Mario Di
Bello e i due Pdl Vincenzo Coviello e
Vincenzo Gagliardi. Sono loro che comporranno
la prossima lista, che vedrà Patrizia
Gaetano nelle vesti di candidato a
sindaco. Un candidato voluto dalla maggioranza
dell'assemblea del partito locale,
mentre il gruppo di Gianpiero Forte punta
alla candidatura del fratello Salvatore. Un
Udc spaccato con il rischio di un'uscita di
alcuni esponenti.
G.C.

domenica 18 dicembre 2011

SODDISFAZIONE DELL'ASSESSORE FUSCO PER I FINANZIAMENTI REGIONALI ALLO SPORT

LA Regione Lazio ha deciso
di stanziare 24mila euro
per finanziare la messa in
sicurezza degli impianti
sportivi di Castelforte. A
renderlo noto è stato l’as -
sessore regionale alle politiche
sociali e della famiglia
Aldo Forte, adoperatosi in
prima persona per ottenere
il finanziamento del quale
beneficeranno anche i campi
polivalenti di Suio forma
e Suio alto. «E’ un intervento
che intende sensibilizzare
al tema della sicurezza
nello sport - ha dichiarato
Forte - una priorità per i
luoghi sportivi che sono
punti di riferimento e socializzazione
per tali comunità.
Perciò mi sono impegnato
affinchè le tante richieste
delle società sportive e degli
amatori pervenutemi, per
voce del consigliere comunale
Alessio Fusco, fossero
soddisfatte».

Ed è stato proprio
su richiesta del consigliere
che il Comune di Castelforte
ha deciso di partecipare
al bando per
l’assegnazione del finanziamento.
Che sarà poi integrato
con 6mila euro dal bilancio
comunale. «E' senza
dubbio - ha dichiarato Fusco
- un buon risultato per il
miglioramento delle strutture
adibite allo sport nel
nostro Comune. Già come
assessore allo sport mi attivai
presso la Regione per
ottenere questo contributo
per affrontare le richieste di
società sportive e sportivi
amatoriali. L’accoglimento
della nostra richiesta, anche
se mi trovo in minoranza, è
motivo di soddisfazione e
spero che i relativi lavori
possano essere eseguiti con
la necessaria celerità per dare
una risposta rapida ed
efficace a quanti mi avevano
investito della problematica.
Infine - conclude il consigliere
- sto proseguendo a
monitorare lo stato della richiesta
di finanziamento per
l'ampliamento e la sistemazione
del terreno di gioco
del campo comunale del capoluogo
per il quale già
molto ho fatto e continuerò
a fare nella convinzione di
lavorare per il bene del paese
».
A. Pa.
DA LATINA OGGI DEL 17.12.11

sabato 17 dicembre 2011

AUTOSTRADE: DEL BALZO (Pdl), “IMPORTANTE PASSO IN AVANTI PER LA ROMA-LATINA E LA CISTERNA-VALMONTONE”

AUTOSTRADE: DEL BALZO (Pdl), “IMPORTANTE PASSO IN AVANTI PER LA ROMA-LATINA E LA CISTERNA-VALMONTONE”


“L’asse autostradale Roma-Latina e la bretella Cisterna-Valmontone sono opere strategiche per il riassetto della rete viaria del Lazio e la pubblicazione del bando di prequalifica per queste infrastrutture è un importantissimo passo in avanti per il sistema viario regionale; grazie all’impegno profuso dalla presidente Polverini e l’assessore Malcotti, il progetto di queste arterie determinanti per il decongestionamento del traffico e cruciali per le vie di comunicazione del Lazio sarà portato a compimento, dopo essere stato arenato da anni”. Così in una nota il consigliere regionale Pdl Romolo Del Balzo.

“La Roma-Latina prevede la realizzazione di un'infrastruttura autostradale che inizia dallo svincolo tra la A12 'Roma-Civitavecchia' e la 'Roma-Fiumicino' e termina a Latina nord; mentre la Cisterna-Valmontone, tramite una sezione autostradale a due corsie per senso di marcia più una corsia di emergenza sarà nodale per unire il corridoio intermodale Roma-Latina all’autostrada Milano-Napoli.
Il Lazio è una delle regioni maggiormente popolate e le arterie che confluiscono a Roma troppo spesso si presentano congestionate – continua Del Balzo – cosicché i tempi di percorrenza diventano insostenibili; la rete regionale necessita, proprio per questo, anche di altre infrastrutture necessarie ed indispensabili per garantire la mobilità viaria. Il Corridoio Tirrenico Meridionale – conclude – che andrebbe da Fiumicino a Formia, ritengo sia l’unica via d’uscita al congestionamento del traffico che coinvolge la provincia di Latina e gran parte della costa laziale”.

venerdì 16 dicembre 2011

IL COMUNE SI ACCORDA PER UN RISARCIMENTO DI OLTRE QUATTROCENTOMILA EURO. LA SPESA COPERTA CON LE ENTRATE ICI DELLE AEREE EDIFICABILI

CONCORDATO di pagamento tra il Comune di Santi Cosma e Damiano e
la famiglia d'Aprano, per la morte di Francesco D'Aprano avvenuta il 4
dicembre del 2001 a causa delle conseguenze riportate nella caduta dalla
scalinata di piazza Tommaso Rossi.

I legali delle parti hanno trovato un accordo sulla somma del risarcimento per i danni subiti della famiglia che riceverà complessivamente 430mila euro, pagabili in tre rate. La prima da
150mila euro entro questo mese, la seconda della stessa cifra non appena
approvato il bilancio del 2013 (ma non oltre il primo settembre) e la terza
da 130mila euro da pagare dopo l'approvazione del bilancio del 2013.
Nell'assestamento di bilancio approvato l'altra sera dal consiglio comunale
di Santi Cosma e Damiano è stata inserita questa prima rata da 150mila
euro. Un accordo che va a chiudere una vicenda che si trascina ormai da dieci anni. Nel luglio scorso il legale della famiglia d'Aprano
fece pervenire in comune la richiesta di pignoramento di 650mila
euro. Una cifra che teneva in considerazione il calcolo degli interessi (circa 200mila euro) nel caso il Comune non liquidasse la somma entro i prossimi dieci anni. Come è noto i giudici civili condannarono
l'amministrazione di Santi Cosma e Damiano a risarcire per il 50% i parenti
della vittima perchè, all'epoca dell'incidente, la scalinata del centro storico presentava delle carenze.
La cifra, inizialmente, era di poco meno di 300mila euro, poi lievitata
ad oltre 400mila euro per la mancata liquidazione e per la rivalutazione
degli interessi. Va anche detto che il Comune di Santi Cosma e Damiano è
stato prosciolto dalla sentenza penale.
G.C.
DA LATINA OGGI DEL 15.12.11

DISSERVIZI ALLE POSTE A CASTELFORTE: proteste e ultimatum del Sindaco!

ANCORA disagi nella consegna della corrispondenza nel territorio del Comune di Castelforte.
Il sindaco della cittadina aurunca, Gianpiero Forte, ha preso carta e penna e scritto ad Annino delle Poste Italiane. «Ancora una volta siamo qui a rappresentare la ormai gravissima situazione in cui versa il servizio di recapito postale nel nostro Comune - si legge in una nota a
firma del primo cittadino -. Le proteste della popolazione è fortissima e ne sta dando eco anche la stampa.


Le minoranze presenti in Consiglio C o m u n a l e h a n no g i à
sporto denuncia alla Procura della Repubblica e stanno valutando l'opportunità di avviare una specifica azione per il risarcimento danni ai
cittadini che hanno subito le c o n s eg u e n z e del mancato recapito di bollette e avvisi di varia natura dalle quali sono scaturite
c o n s eg u e n z e e c o n o m i c h e anche rilevanti.
Inoltre, questo Ente, sta valutando l'opportunità
di troncare ogni rapporto con codesta Azienda circa i servizi affidati per la riscossione dell'Ici».
Con questa premessa si chiede l'immediato ripristino del servizio di recapito postale nel nostro Comune e un incontro «Urgentissimo da tenere presso il Palazzo Comune entro e non oltre il 20 dicembre 2011.
E' il caso, infine, di evidenziare che il vostro incaricato del
recapito postale nonostante sia stato interpellato in proposito
non ha ancora provveduto a comunicare la propria disponibilità
ad incontrare il sottoscritto e i capigruppo consiliari.
Si resta in attesa di un cortese urgente riscontro».

PRESENTATA DALLA REGIONE LA GUIDA ALL ATTIVITA VENATORIA NEL LAZIO




S’intitola “Guida all’attività venatoria nel Lazio” ed è il volume realizzato dall’assessorato alle Politiche Agricole della Regione Lazio e dall’Arsial con l’intento di fornire informazioni utili ai circa 55.000 cacciatori iscritti alle sei principali associazioni presenti e attive sul territorio regionale che a coloro che aspirano a diventarlo.

Presentata ieri a Viterbo dall’assessore regionale Angela Birindelli, la guida si compone di 236 pagine e fornisce una rassegna completa e chiara del mondo venatorio: dai divieti alle sanzioni previste; dalla preparazione dell’esame per il conseguimento della licenza di caccia alle armi e munizioni; dalla cinofilia alle iconografie delle specie, divise in cacciabili, protette e particolarmente protette. Una lunga sezione, infine, è dedicata alla legislazione vigente.

L’incontro viterbese è stato l’occasione per fare anche il punto sul calendario venatorio del Lazio e sulle attività che l’assessorato regionale sta portando avanti in favore del settore.

“Stiamo lavorando – ha dichiarato la Birindelli – ad una bozza che recepisce le indicazioni della sentenza del Tar del Lazio, laddove impone la chiusura anticipata della caccia alla beccaccia, i tordi e gli acquatici. Chiusura che verrà fissata al 19 gennaio anziché al 30 gennaio, come previsto in precedenza. Con questo provvedimento – ha aggiunto – eviteremo che la caccia a tali specie debba cessare il 20 dicembre, come chiesto dalla Lav e le altre associazioni che hanno presentato il ricorso accolto parzialmente dal Tar, contro il quale, comunque, presenteremo ricorso al Consiglio di Stato”. Sempre in relazione alla sentenza del Tar, l’assessore Birindelli ha annunciato che la Regione estenderà il divieto di utilizzo di cartucce tossiche, cioè con i pallini di piombo, attualmente in vigore nelle sole zone a protezione speciale, a tutte le aree umide del Lazio. Unica eccezione ammessa, la caccia al cinghiale.

L’assessore ha poi concluso annunciando che è in corso la modifica della legge regionale 17/95 “che stabilirà una chiara ripartizione delle competenze in materia faunistico – venatoria tra Regione e province; la definizione delle competenze e delle funzioni degli Atc, l’attribuzione delle competenze per il risarcimento dei danni causati dalla fauna selvatica”.

UNIVERSITÀ: DEL BALZO, “APPROVATO IN COMMISSIONE SCUOLA PIANO TRIENNALE PER IL DIRITTO AGLI STUDI UNIVERSITARI”

“Quest’oggi, nel corso della commissione Scuola, abbiamo approvato il Piano triennale per il diritto agli studi universitari, destinando complessivamente 233 milioni e 309 mila euro.

Gli stanziamenti previsti andranno a finanziare soprattutto le borse di studio per quei ragazzi meritevoli e privi di mezzi economici per poter far fronte agli studi, oltre ad incrementare gli alloggi destinati agli studenti universitari fuori sede.

Il piano riconferma la ‘Carta dello studente’ e introduce due novità: l’istituzione dell’anagrafe unica dello studente, che prevederà la messa online delle banche dati di tutte le università che hanno la propria sede nella regione Lazio, e l’adozione della ‘Carta dei servizi’, un documento che intende definire la qualità dei servizi erogati attraverso una valutazione di soddisfazione diretta dello studente”. Così in una nota stampa il consigliere regionale Romolo Del Balzo.

giovedì 15 dicembre 2011

GIUNTA DI SIENA,MAGGIORANZA RIBALTATA, ARRIVA IL SOCCORSO ROSSO: PD IN MAGGIORANZA!




SVOLTA storica al Comune di Santi Cosma e Damiano, dove il Pd è entrato a far parte della maggioranza. I due consiglieri Antonio Cassetta e Costantino Bozzella, l'altra sera, hanno approvato l'assestamento di bilancio, insieme agli
esponenti del Pdl (almeno per ora) guidati dal sindaco Vincenzo Di Siena. E proprio il primo cittadino ha annunciato questa nuova situazione
che si è creata, per le «contestazioni» del gruppo guidato da Franco Taddeo, che insieme a MatteoDe Cesare, Rolando Bozzella e Agostino Alfano hanno rassegnato le dimissioni da delegati, in aperta contestazione con il primo cittadino, accusato di immobilismo. Di Siena, dal canto suo, ha ribadito di
essere stato tradito dai suoi ex compagni di cordata, che ora si ritroveranno
contro, in due liste contrapposte. Molto critico anche Antonio Ianniello (Udc), che ha bacchettato i componenti del Pd, sempre critici con l'amministrazione ed ora addirittura entrati a farne parte per non far cadere l'attuale sindaco, vista la
presa di distanza di Taddeo e compagni. Una seduta frizzante alla quale non hanno preso parte i vari De Cesare, Alfano e Bozzella. Taddeo invece è uscito dall'aula al momento della votazione, mentre Ianniello non vi ha partecipato.
Dunque si prospettano già le prime alleanze, con il gruppo Di Siena, che visto quanto accaduto l'altra sera correrà insieme al Pd di Cassetta e Costantino Bozzella. Ciò potrebbe avere ripercussioni nel Pdl provinciale? E' quello che si vedrà prossimamente. E le liste in campo potrebbero essere quattro; oltre
a quella di Di Siena, ci sarà quella di Taddeo, quella di Ianniello e quella di Lario
Russo.

Da latina oggi del 14.12.11

atti del comune di SANTI COSMA E DAMIANO, ottobre 2011,novembre 2011




1) DETERMINA R.G. N° 598 DEL 10/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Mensa scolastica. Affidamento del servizio fornitura pasti alla SODEXO ITALIA S.p.a. fino al 31/12/2011. Accertamento entrata. Determinazioni.
2) DETERMINA R.G. N° 599 DEL 10/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riferimento determinazione n°11 del 20/01/2011. Rideterminazione accertamento entrate proventi mensa scolastica periodo 01/01/2011 / 30/06/2011.
3) DETERMINA R.G. N° 600 DEL 11/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Impegno di spesa e liquidazione polizza assicurativa con il compattatore DT921BD.
4) DETERMINA R.G. N° 601 DEL 13/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Liquidazione spese postali periodo 01/10/2011 – 12/10/2011.
5) DETERMINA R.G. N° 602 DEL 18/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Impegno di spesa e liquidazione tassa di circolazione automezzo comunale.
6) DETERMINA R.G. N° 603 DEL 18/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa e liquidazione polizza assicurativa scuolabus targato BC920HC.
7) DETERMINA R.G. N° 604 DEL 19/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Proroga del servizio di pulizia locali ed uffici del Palazzo Municipale. Affidamento diretto a mezzo cottimo fiduciario. Impegno somma e liquidazione Ottobre 2011.
8) DETERMINA R.G. N° 605 DEL 19/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Accertamento entrate Settore Tecnico periodo dal 01/09/2011 al 30/09/2011.
9) DETERMINA R.G. N° 606 DEL 19/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Impegno di spesa per sistemazione Cimitero. Liquidazione.
10) DETERMINA R.G. N° 607 DEL 19/10/2011 / P.M. AD OGGETTO: Atto di accertamento entrata – periodo 01-30 settembre 2011 – Agente contabile.
11) DETERMINA R.G. N° 608 DEL 19/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Riscossione varie limitatamente al periodo 01/09/2011 – 30/09/2011. Atto di accertamento di entrata
12) DETERMINA R.G. N° 609 DEL 19/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Acquisto materiale di cancelleria vario per i vari settori del Palazzo Municipale. Approvazione offerta economica.
13) DETERMINA R.G. N° 610 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa per riparazione Scuolabus Comunali Settore Servizi al Cittadino.
14) DETERMINA R.G. N° 611 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riscossioni varie periodo 01/09/2011 – 30/09/2011. Atto di accertamento di entrata.
15) DETERMINA R.G. N° 612 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione somma “Fondo autosufficienza” e.f. 2007.
16) DETERMINA R.G. N° 613 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Sentenza n°966/11 del 26/04/2011 emessa dal Giudice di Pace di Frosinone. Liquidazione spese legali.
17) DETERMINA R.G. N° 614 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa per acquisto Scanner e Toner per Stampanti per il Settore Servizi al Cittadino.
18) DETERMINA R.G. N° 615 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Fornitura di lavoro temporaneo per autisti di scuolabus. Liquidazione Giugno 2011.
19) DETERMINA R.G. N° 616 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riferimento incarico conferito con Determinazione n°156/278 del 05/05/2011. Impegno e liquidazione spese anticipate per contributo unificato all' Avv. Luigi Rossi.
20) DETERMINA R.G. N° 617 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riferimento DGM n°165/2011. Ricognizione dei crediti del Comune nei confronti della Società Evotape Packaging srl. Impegno di spesa Avv. Luigi Rossi.
21) DETERMINA R.G. N° 618 DEL 20/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riferimento incarico conferito con determinazione n°81/158 del 21/03/2011. Impegno e liquidazione spese anticipate per contributo unificato all' Avv, Luigi Rossi
22) DETERMINA R.G. N° 619 DEL 20/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Liquidazione incentivi ai Dipendenti Comunali per l'istruttoria connessa al rilascio del titolo abilitativo edilizio in sanatoria anno 2011,
23) DETERMINA R.G. N° 620 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Rimborso di spese all'Economo Comunale – periodo dal 01/04/2011 al 30/06/2011.
24) DETERMINA R.G. N° 621 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Rimborso di spese all'Economo Comunale – periodo dal 01/07/2011 al 30/09/2011.
25) DETERMINA R.G. N° 622 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Integrazione stipendiale Lavoratori LSU Palazzo Municipale – Lavoratori LSU Operai e Lavoratore addetto al Cimitero. Liquidazione mese di Settembre 2011. Determinazioni.
26) DETERMINA R.G. N° 623 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Assenza per malattia mese di Settembre 2011. Decurtazione del trattamento economico ai sensi dell'art.71 comma 1 D.L. 25/06/20058 n° 112.
27) DETERMINA R.G. N° 624 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Erogazione buoni pasto spettanti ai dipendenti collocati presso il Palazzo Municipale mese di Settembre 2011. Determinazioni.
28) DETERMINA R.G. N° 625 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Servizio reso in regime di turnazione dagli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale. Impegno e liquidazione indennità maturata nel mese di Settembre 2011.
29) DETERMINA R.G. N° 626 DEL 21/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Liquidazione compensi incentivanti I.C.I. Al personale dell'Ufficio Tributi. ( acconto 2011).
30) DETERMINA R.G. N° 627 DEL 26/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Liquidazione compensi incentivanti I.C.I. Al personale dell'Ufficio Tributi.
31) DETERMINA R.G. N° 628 DEL 31/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: lavori di messa in sicurezza ed adeguamento della strada provinciale Ausente – 5° stralcio. Modalità di contrattazione.
32) DETERMINA R.G. N° 629 DEL 31/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Affidamento del servizio di audit energetico per “ efficientamento delle reti di illuminazione e degli impianti semaforici”.
33) DETERMINA R.G. N° 630 DEL 31/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Acquisto Voucher per prestazioni di lavoro accessorio. Impegno di spesa.
34) DETERMINA R.G. N° 631 DEL 03/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Erogazione buoni lavoro (voucher) mese di Ottobre 2011. Integrazione impegno di spesa per acquisto buoni lavoro relativamente al periodo dal 02/11/2011 al 31/12/2011.
35) DETERMINA R.G. N° 632 DEL 03/11/2011 / P.M. AD OGGETTO: Tassa di circolazione autovettura Fiat Stilo targata CJ895MJ.
36) DETERMINA R.G. N° 633 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa per stampa manifesti.
37) DETERMINA R.G. N° 634 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Rettifica determinazione n° 255 del 23/09/2010 relativa a “ Impegno di spesa e liquidazione per acquisto cuscino/seduta a rotelle alunna G.A.
38) DETERMINA R.G. N° 635 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione fatture per riparazione Scuolabus Comunali.
39) DETERMINA R.G. N° 636 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Progetto internazionale multiculturalità - Videoconferenza del 21/10/2011. Impegno di spesa per soggiorno rappresentanze paesi stranieri presenti.
40) DETERMINA R.G. N° 637 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Restituzione fondi regionali assegnati al comune per gli assegni di studio a.s. 2009/2010.
41) DETERMINA R.G. N° 638 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione assistenza domiciliare per anziani e disabili mese di Agosto 2011 – Associazione C.B. Gari 88.
42) DETERMINA R.G. N° 639 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione assistenza domiciliare per anziani mese di Agosto 2011 – Gari 88 Società Cooperativa Sociale.
43) DETERMINA R.G. N° 640 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Fornitura di lavoro temporaneo per autisti di Scuolabus. Liquidazione Settembre 2011.
44) DETERMINA R.G. N° 641 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione somma “ Fondo non autosufficienza” e.f. 2007.
45) DETERMINA R.G. N° 642 DEL 04/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa per organizzazione e realizzazione manifestazione del Quattro Novembre 2011.
46) DETERMINA R.G. N° 653 DEL 15/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno assistenza domiciliare per anziani e disabili settembre/ottobre 2011. Associazione C.B. Gari 88 e Società Cooperativa sociale Gari 88.
47) DETERMINA R.G. N° 654 DEL 15/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Acquisto Computer per Settore Servizi al Cittadino – Determinazioni.
48) DETERMINA R.G. N° 655 DEL 15/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Riscossioni varie periodo 01/10/2011 – 31/10/2011. Atto di accertamento di entrata.
49) DETERMINA R.G. N° 656 DEL 15/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa e liquidazione Polizza assicurativa Scuolabus Tg. CX736DM.
50) DETERMINA R.G. N° 657 DEL 15/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Approvazione del preventivo ed impegno di spesa per la fornitura dei registri dello Stato Civile per l'anno 2012 da parte della Ditta Gaspari da Morciano di Romagna (RN)
51) DETERMINA R.G. N° 658 DEL 15/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Riscossione varie limitatamente al periodo 01/10/2011 – 31/10/2011. Atto di accertamento di entrata.
52) DETERMINA R.G. N° 659 DEL 16/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Accertamento entrate Settore Tecnico periodo dal 01/10/2011 al 31/10/2011.
53) DETERMINA R.G. N° 660 DEL 16/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Liquidazione in acconto parziale del compenso spettante al dipendente comunale Andreoli Udesto per lo studio e la valutazione delle aree edificabili derivate dalla adozione del Piano Regolatore Generale.
54) DETERMINA R.G. N° 661 DEL 16/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Restituzione somma erroneamente versata Sig. Giuseppe Valente.
55) DETERMINA R.G. N° 662 DEL 16/11/2011 / P.M. AD OGGETTO: Atto di accertamento periodo 01 – 31 Ottobre 2011 Agente contabile.
56) DETERMINA R.G. N° 663 DEL 16/11/2011 / P.M. AD OGGETTO: Tassa di circolazione autovettura Alfa Romeo tg. CR541NA.
57) DETERMINA R.G. N° 664 DEL 16/11/2011 / P.M. AD OGGETTO: Atto di accertamento entrate sanzioni CDS e ruoli coattivi CDS.
58) DETERMINA R.G. N° 665 DEL 17/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Fornitura GPL per le scuole Materne Pilone e Ferrara ed elementare Pilone. Impegno di spesa.
59) DETERMINA R.G. N° 666 DEL 17/11/2011 / P.M. AD OGGETTO: Esercitazioni al tiro operatori della P.M. - Impegno di spesa.
60) DETERMINA R.G. N° 667 DEL 17/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Affidamento del servizio trasporto mensa e del servizio assistenza ai pasti alla Cooperativa Selene. A.S. 2011/2012 . Determinazioni.
61) DETERMINA R.G. N° 668 DEL 17/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Impegno di spesa per acquisto sacchi N.U. per mensa scolastica.
62) DETERMINA R.G. N° 669 DEL 17/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Liquidazione fattura Studio Associato Testa per incarico opposizione a ricorsi avverso accertamenti I.C.I. Riferimento incarico D.G.C. N°10 del 27/01/2010.
63) DETERMINA R.G. N° 670 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Recupero e risanamento delle abitazioni nei centri storici del Lazio – valorizzazione e riqualificazione di una porzione del centro storico del Comune di Santi Cosma e Damiano. Affidamento incarico per la redazione della progettazione esecutiva.
64) DETERMINA R.G. N° 671 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Impegno di spesa per acquisto buste intestate.
65) DETERMINA R.G. N° 672 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Proroga del servizio di pulizia locali ed uffici del Palazzo Municipale. Affidamento diretto a mezzo cottimo fiduciario. Impegno somma e liquidazione mesi di Nov. E Dic. 2011.
66) DETERMINA R.G. N° 673 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Proroga affidamento servizi di raccolta dei rifiuti con il sistema porta a porta su tutto il territorio Comunale, Ambroselli M.A. Mesi di Novembre e Dicembre 2011. Impegno di spesa e liquidazione.
67) DETERMINA R.G. N° 674 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Bando dei Comuni 2009 (D.G. Regione Lazio n° 56/2009). E-Government 2009. Progetto Bilancio Partecipativo Multimediale (BPM). Atto di accertamento in entrata ed Impegno di spesa.
68) DETERMINA R.G. N° 675 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Manutenzione ordinaria e straordinaria Moto Spazzatrice Bucher CC5000. Approvazione preventivo, impegno di spesa ed autorizzazione alla prestazione Ditta SCAU Ecologica srl.
69) DETERMINA R.G. N° 676 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Master Plan “ Le Città del Golfo e le Isole Pontine”. Trasferimento somma per costituzione fondo compartecipativo.
70) DETERMINA R.G. N° 677 DEL 18/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Liquidazione spese postali periodo 06/11/2011 – 15/11/2011.
71) DETERMINA R.G. N° 678 DEL 25/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Referendum Popolari del 12 e 13 Giugno 2011. Approvazione prospetto lavoro straordinario svolto. Liquidazione acconto straordinario ed erogazione buoni pasto.
72) DETERMINA R.G. N° 679 DEL 25/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Redazione Conto Economico, Conto del Patrimonio di Conciliazione. Impegno di spesa.
73) DELIBERA DI G.M. N° 172 DEL 05/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Concessione in uso tensostruttura località Pilone all'associazione Velux-Dance. Autorizzazione ed approvazione schema di convenzione.
74) DELIBERA DI G.M. N° 173 DEL 05/10/2011 / P.M. AD OGGETTO: Proroga affido servizio di T.P.L. Alla ditta Società Pontina Trasporti srl per mesi 03 dal 01/10/2011 al 31/12/2011.
75) DELIBERA DI G.M. N° 171 DEL 28/09/2011 / U.T. AD OGGETTO: Adozione piano annuale e triennale delle opere pubbliche annualità 2012-2014 e dell'elenco dei lavori per l'anno 2012.
76) DELIBERA DI G.M. N° 175 DEL 14/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Variazione al bilancio di previsione.
77) DELIBERA DI G.M. N° 174 DEL 14/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Alienazione di beni immobili di proprietà Comunale. Determinazioni.
78) DELIBERA DI G.M. N° 176 DEL 26/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Nomina commissione di gara per l'affidamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema porta a porta.
79) DELIBERA DI G.M. N° 177 DEL 26/10/2011 / U.T. AD OGGETTO: Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, con il sistema porta a porta. Determinazioni,
80) DELIBERA DI G.M. N° 178 DEL 26/10/2011 / U.S. AD OGGETTO: Lavoro occasionale accessorio – Scorrimento graduatoria finale di merito e nomina Signori Rossi Gennaro e Vecchio Guido.
81) DELIBERA DI G.M. N° 179 DEL 26/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Variazione al Bilancio di previsione.
82) DELIBERA DI G.M. N° 180 DEL 26/10/2011 / U.R. AD OGGETTO: Rateazioni I.C.I: su aree edificabili da P.R.G. Determinazioni.
83) DELIBERA DI G.M. N° 182 DEL 02/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Pro-Loco richiesta patrocinio per organizzazione e realizzazione decima edizione Sagra delle Castagne.
84) DELIBERA DI G.M. N° 183 DEL 02/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: L.R. 24/12/2008 n. 31 art. 57 “ Fondo Regionale integrativo per il diritto allo studio” - Rif.to DGR n°471/11 – Approvazione avviso pubblico.
85) DELIBERA DI G.M. N° 184 DEL 03/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Sostituzione componente Commissione Giudicatrice per la gara di affidamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, con il sistema porta a porta.
86) DELIBERA DI G.M. N° 185 DEL 09/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Ipotesi personale Comune di Santi Cosma e Damiano anno 2011. Accordo definitivo. Autorizzazione alla sottoscrizione.
87) DELIBERA DI G.M. N° 186 DEL 09/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Concessione di patrocinio gratuito all'associazione intercomunale Santi Cosma e Damiano – Castelforte C.I.F.
88) DELIBERA DI G.M. N° 187 DEL 09/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Patto di stabilità 2011. Modifica obiettivi patto Regionalizzato 2011. Determinazioni.
89) DELIBERA DI G.M. N° 188 DEL 16/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, con il sistema porta a porta. Determinazioni.
90) DELIBERA DI G.M. N° 189 DEL 16/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Rateazione somma acquisto Loculo Cimitero Comunale “Arole”.
91) DELIBERA DI G.M. N° 190 DEL 18/11/2011 / U.R. AD OGGETTO: Variazione al Bilancio di Previsione 2011.
92) DELIBERA DI G.M. N° 191 DEL 18/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Recupero e risanamento delle abitazioni nei centri storici del Lazio. Valorizzazione e riqualificazione di una porzione del centro storico del Comune di Santi Cosma e Damiano. Approvazione progetto esecutivo.
93) DELIBERA DI G.M. N° 192 DEL 23/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Rif DGM n°94/2011. Rendiconto fondo assegnato all'Economo Comunale per minute spese Elettorali.
94) DELIBERA DI G.M. N° 193 DEL 23/11/2011 / U.T. AD OGGETTO: Nomina Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico spettacolo.
95) DELIBERA DI G.M. N° 194 DEL 23/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Telethon 2011. Patrocinio e Contributo.
96) DELIBERA DI G.M. N° 195 DEL 23/11/2011 / U.S. AD OGGETTO: Ricorso per accertamenti tecnico preventivo Signora Elodia Rossi. Incarichi professionali per la difesa dell'Ente – Avv. Alfano Giuseppe e Geol. Ruggiero Gaspare.

mercoledì 14 dicembre 2011

POTENZIATO IL SERVIZIO DEL "TELEFONO ROSSO": STRUMENTO INDISPENSABILE PER L'USO DEI FARMACI IN GRAVIDANZA

Grazie alla Regione, il Telefono Rosso del Policlinico Gemelli potenzierà il suo servizio, passando a breve da quattro a sei ore al giorno e aumentando, così, le già oltre seimila consulenza gratuite che ogni anno fornisce alle donne in gravidanza”. Questo l’annuncio fatto dall’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, al convegno ‘Il rischio procreativo: conoscenza, prevenzione, sicurezza’ promosso dal Centro studi per la tutela della salute della madre e del concepito dell’Università Cattolica di Roma.




“Il sostegno al Telefono Rosso – ha aggiunto Forte – è un tutt’uno con il sostegno alla vita da parte della Regione. Nei tanti anni di esperienza, questo servizio ha dato prova di costituire il primo terminale di riferimento nelle situazioni in cui una corretta informazione risolve dubbi e ansie in fase di gravidanza. Quando la donna e la famiglia non vanno lasciate sole, per evitare che l’aborto appaia la scelta più facile. È in questi momenti che il Telefono Rosso offre una risposta semplice, immediata e professionale. Un servizio che ogni anno scongiura circa trecento aborti ‘da disinformazione’, del tutto evitabili dal punto di vista sanitario. Da qui la decisione di sostenerlo e di inserirlo tra gli interventi programmatici del Piano Famiglia della Regione Lazio”.

Il Telefono Rosso (06.3050077) fornisce consulenze mediche in fase preconcezionale, in gravidanza o durante l’allattamento a chiunque ne faccia richiesta: per esempio coppie, in particolare donne che desiderano avere un figlio o incinte, ma anche medici di base, farmacisti e altri operatori sociosanitari. L’obiettivo principale è quello di fornire adeguate informazioni alle gestanti che hanno assunto farmaci o hanno avuto malattie intercorrenti nei primi mesi di gravidanza o che temono complicanze o malformazioni per il feto. La consulenza viene effettuata da medici specializzati in ostetricia e ginecologia con particolari competenze nel campo della medicina prenatale, delle gravidanze a rischio e della teratologia clinica. Il servizio (al costo della sola telefonata) è attualmente attivo lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e il martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

EX ASSESSORE DI CASTELFORTE DECEDUTO MENTRE SI RECAVA A CACCIA

LO hanno trovato morto nel suo furgoncino Ape col quale
si era recato tra le montagne di Suio, dove era solito recarsi
per una battuta di caccia. Vittima dell'improvviso decesso
è stato Amleto Paliotta, 57enne di Suio, ex consigliere e
assessore del Comune di Castelforte, stroncato da un
malore. Erano circa le 9 di ieri mattina quando Paliotta
uscendo dalla sua casa di Suio aveva detto alla moglie che
si sarebbe recato a caccia. Ma giunto in località Monte
Natale è stato colto da malore.

A trovarlo sono stati due
cacciatori che hanno visto il corpo senza vita di Paliotta
riverso sul volante. Sul posto sono giunti i carabinieri di
Castelforte e un medico che ha constato il decesso; i
militari hanno inviato una relazione a Raffaella Falcione,
sostituto della Procura di Latina, che, trattandosi di morte
naturale, non ha disposto alcuna perizia.
DA LATINA OGGI DEL 13.12.11

PROCESSO ANNI 90: ALTRO ARRESTO.

LUIGI Pandolfo, 52enne di Santi Cosma e Damiano, appartenente al disciolto clan Mendico, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Formia. L'uomo è stato colpito da un'ordinanza emessa dalla Corte di Cassazione di Roma, la quale ha confermato la condanna per associazione mafiosa emessa già dalla Corte di assise d'Appello di Roma. Pandolfo, in verità, è stato arrestato a Roma mentre era in procinto di costituirsi.

I carabinieri, infatti, lo avevano cercato nella sua casa di Santi Cosma e Damiano, anche a Castelforte, ma di lui non si era trovata traccia. In seguito ad indagini l'uomo è stato rintracciato a Roma, dove probabilmente aveva qualche amico. L'arrivo dei militari ha anticipato di poco la sua costituzione, in considerazione a quanto disposto dall'autorità giudiziaria. S u c c e s s ivamente è stato associato al carcere romano di Rebibbia, dove dovrà scontare 4 anni e 11 mesi di reclusione . L u i g i Pandolfo fu coinvolto nell'inchiesta «Anni 90», che riguardava un gruppo di persone residenti tra Castelforte e Santi Cosma e Damiano, accusate a vario titolo di aver compiuto estorsioni, intimidazioni ed anche gli omicidi di Giovanni Santonicola e Rosario Cunto. Secondo gli inquirenti si trattava di una vera e propria cellula, legata al clan dei Casalesi coordinata da Michele Zagaria, l'ex primula rossa arrestato giorni fa nel casertano e da Ettore Mendico. Luigi Pandolfo, secondo l'accusa, avrebbe fatto parte di questo gruppo operante nel sud pontino e nel processo di primo grado è stato condannato a otto anni con interdizione dai pubblici uffici, poi ridotti a cinque in appello. Per lui ora è giunta l'ordinanza della Cassazione, che è stata eseguita la scorsa notte dai carabinieri formiani.
G.C.
Da latina oggi del 13.12.11