Follow by Email

sabato 31 marzo 2012

ESENZIONE DAL TICKET: SCADENZA 31 MARZO 2012



Com’è noto il prossimo 31 marzo scadranno le esenzioni ticket per i codici E01, E02, E03 e E04.  Dal prossimo 2 aprile , nell’area riservata del sito POS Lazio, ciascun medico troverà il file aggiornato con i propri assistiti esenti per reddito o per disoccupazione corrispondenti ai codici sopra citati. Se gli assistiti sono nell’elenco non occorre fare nulla ma solo registrare la prossima scadenza, se non sono presenti i pazienti dovranno recarsi agli uffici distrettuali per ripresentare l’autocertificazione

CHIAZZE DI PETROLIO NEL GARIGLIANO


L’ALLARME è scattato quattro giorni fa in un tratto del fiume Garigliano che dista più o meno un chilometro dalle terme di Suio e dove è emersa una chiazza estesa

di idrocarburi, forse petrolio, più probabilmente il risultato del lavaggio di una cisterna per il trasporto o lo stoccaggio di benzina.

Quel che è più difficile è individuare la provenienza della fonte di inquinamento,

solo l’ultima di una lunga serie che sta mettendo a serio rischio quel tratto

del fiume e, in definitiva, lo stato complessivo della foce e del litorale limitrofo.

Alla vigilia della stagione balneare lo stato di salute del Garigliano preoccupa

non solo i Comuni costieri ma anche l’Arpa Lazio che ieri mattina ha eseguito

i nuovi prelievi all’a ltezza di Suio; seguono quelli già effettuati tre giorni fa dalla task force di cui fanno parte la capitaneria di Porto di Gaeta, la polizia provinciale e la asl. I risultati si avranno tra circa venti giorni ma secondo i tecnici la chiazza oleosa individuata da alcuni residenti è composta da idrocarburi. Nelle ultime ore si è

molto ristretta, però i timori restano. Su quanto riscontrato è stato presentato un primo resoconto alla Procura di Latina che cercherà di risalire alla fonte dell’inquinamento e poi agli autori.

Ma sul versante vicino indaga anche la Procura di Santa Maria Capua Vetere. Come si sa il fiume segna anche il confine tra le due Regioni e questo, fino ad oggi, ha reso più difficili sia le valutazioni dell’impatto ambientale delle fonti di inquinamento

che la individuazione delle responsabilità. Gli ultimi accertamenti portano allo sversamento di sostanze inquinanti su entrambe le sponde e non si esclude che

anche alcune industrie dell’area circostante possano aver usato il fiume come una sorta di «depuratore alternativo». La presenza di sostanze  q u a n t i t a t ivamente

e qualitativamente pericolose nel fiume potrebbe vanificare lo sforzo fatto in questi ultimi due anni per potenziare la depurazione nell’estremo lembo meridionale della provincia di Latina. Ed è il motivo per cui sia la Provincia che i Comuni di Castelforte, Minturno e Santi Cosma e Damiano hanno sollecitato più volte un’accelerazione nelle indagini volte a individuare i responsabili dell’inquinamento

e ad ottenere un risarcimento dei danni capace di cofinanziare gli interventi di bonifica e depurazione. Di notte le sponde del fiume diventano il primo punto utile e indisturbato per scaricare scarti di depurazione industriale. Lo confermano le analisi del 2011 che danno concentrazioni anomale nelle acque che arrivano alla foce. Ma emerge anche dai monitoraggi che si effettuano lungo la costa. L’Agenzia per

l’ambiente ha annunciato per la prossima settimana un nuovo sopralluogo

a Suio insieme agli uomini della capitaneria e della polizia provinciale. Potrebbe essere una corsa contro il tempo e contro altre forme di inquinamento.

La polizia provinciale dal canto suo ha d i s p o s t o u n maggiore controllo lungo le

sponde del fiume . N o n s i  esclude anche da parte della asl una possibile c o nt a m in a z io n e da parte di affluenti del fiume Volturno, che a sua volta fa registrare

un livello molto alto di inquinamento che hanno già modificato l’assetto dell’habitat del fiume. A questo scopo potrebbero  tornare utili le prove fotografiche e video raccolte nelle ore immediatamente successive alla segnalazione dell’ultima chiazza

di petrolio.
DA LATINA OGGI DEL 31.3.12

LARIO RUSSO: NON SAREMO IN LIZZA PER NOSTRA SCELTA!


«NON saremo presenti, per nostra volontà, alle prossime

elezioni amministrative di Santi Cosma e Damiano e non

daremo alcun appoggio o indicazione di voto in favore di

liste o candidati in campo». L'annuncio ufficiale della

mancata partecipazione alle elezioni comunali di Santi

Cosma e Damiano, è stata

data ieri dal comitato promotore

della lista civica

«Alternativa per Santi Cosma

e Damiano», guidata

da Lario Russo, che all'unanimità

ha deciso di non

presentare la propria lista,

come invece era stato annunciato.

«Ringraziamo i

cittadini - si legge in una

nota del comitato - che

hanno firmato la propria

candidatura nella lista,

aderendo all'iniziativa di

cambiamento. Purtroppo,

abbiamo rilevato con rammarico,

che non esistono,

in questo momento storico,

le condizioni di «praticabilità democratica» e «serenità

ambientale» tali da determinare la presentazione della

nostra lista civica «Alternativa per SS. Cosma e Damiano»,

la quale non godrebbe della dovuta attenzione politicoprogrammatica

che invece meriterebbe, a causa della “fa i d a

amministrativa” in corso da mesi nel nostro Comune».

REGIONE LAZIO: RIORDINO DELLE LEGGI RELATIVE AL TERZO SETTORE.

Al via il riordino delle leggi regionali in materia di volontariato, associazionismo e cooperazione sociale. La Giunta regionale del Lazio ha approvato, nella seduta odierna, l'istituzione di una Commissione che entro sei mesi elaborerà una proposta di riordino delle normative vigenti in materia di terzo settore. "Questo provvedimento - ha affermato la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini - va nella direzione di semplificare e innovare la normativa regionale che in questa materia è particolarmente complessa. La Commissione dovrà redigere un documento al fine di razionalizzare e rendere più snelle le procedure, oltre a produrre un aggiornamento legislativo in rapporto alle trasformazioni sociali e alle evoluzioni del settore".



Nel dettaglio, la Commissione sarà composta da esperti in materia di servizi sociali e di cooperazione sociale che parteciperanno ai lavori a titolo gratuito. Gli esperti saranno designati dalla Regione, dagli Osservatori regionali sul volontariato e sull'associazionismo e dai Centri di servizio del volontariato del Lazio.

venerdì 30 marzo 2012

TADDEO: RIPARTIRE CON I GIOVANI PER RILANCIARE IL PAESE!


AGOSTINO Alfano, Rolando

Bozzella, Matteo De Cesare,

Benedetto Falso, Rosa

Falso, Alessandro Gattola,

Ivano Ionta,

Nicola Martino,

Alfi e r i

Vellucci, Ida

Viccaro. Questi

sono i componenti

della

squadra di

Franco Taddeo,

il candidato

a sindaco

del Comune di

Santi Cosma e

Damiano che

guiderà la lista

«Alleanza per

S.S.Cosma e

Damiano - Ripartiamo

insieme

». Un

gruppo che fa

registrare la

presenza di

due donne:

Rosa Falso,

dottoressa in

r i a b i l it a z i o n e

psichiatrica e

Ida Viccaro,

dottoressa in scienze politiche.

«Il nostro slogan - ha

detto Franco Taddeo - è “ri -

partiamo insieme ai giovani”,

perchè nella nostra coalizione,

con alcuni candidati

di esperienza, c'è anche la

presenza dei giovani.» In un

manifesto pubblico Taddeo è

raffigurato insieme ai suoi

colleghi di coalizione, con

alle spalle la storica chiesa di

Santi Cosma e Damiano. Il

gruppo guidato da Taddeo si

confronterà con quello del

sindaco uscente Vincenzo

Di Siena, del quale fanno

parte esponenti dell'Udc, del

Pd e del Pdl. Una lotta all'ultimo

voto tra Di Siena e

Taddeo, per tanti anni collaboratori

ed ora uno di fronte

all'altro. La coalizione di

Vincenzo Di Siena si presenterà

con il simbolo Uniti per

il futuro di Santi Cosma e

Damiano ed all'interno del

logo figurano delle spighe di

grano.

G.C.

SI DEFINISCONO LE CANDIDATURE A CASTELFORTE


ULTIMI incontri a Castelforte per definire la composizione delle due liste che appoggeranno i candidati a sinda c o :

P a o l o Ciorra e Pa t r i z i a  Gaet ano.

Manca solo qualche nome, ma o r m a i i    giochi sono  fat t i .

Nella lista I n s i e m e  per Castelforte,   guida t a    d a   P a o l o   Ciorra, sono  sicuri i  n o m i d i   G i a n ca r l o

Card illo,  Mario Di  Bello, Vittorio  Ciorra,   Adolfo  Di Pastena;  a loro  p o t r e b b e  ag gi ung ersi  il Cristiano

Popolare  Vincenzo Coviello,  mentre gli altri due potrebbero  essere Rosato e Paliotta  Federico, fratello dell'ex assessore

Amleto. Indiscrezioni che non hanno trovato conferme ufficiali. La coalizione che appoggia Ciorra è sostenuta da Pd, Rifondazione e Italia dei Valori. Nella lista di appoggio a Patrizia Gaetano, sostenuta da Udc e Pdl, la lista è già fatta per seisettimi. Oltre a Gianpiero Forte, Angelo Felice Pompeo, Alessio Fusco, Antonello Giuliano, Alessandro Testa

e Vincenzo Gagliardi, è rimasto un altro posto che potrebbe essere preso dall'assessore u s c e n t e  M i c h e l a   Terillo. Ma

p o t r e b b e  esserci ancora   qualche colpo  di scena, s e m p r e  p o s s i b i l e  sino a martedì  alle  ore 12, termine

ultimo p e r   p re se nt ar e  le liste. Rispetto  all ' a t t u a l e    c o ns i g li o   c om un al e,  se le candidature  saranno

confermate,  si  ri prop ongono  agli elettori Cardillo,  Di Bello, Vittorio Ciorra,  Vincenzo Coviello, Patrizia Gaetano, Forte, Pompeo, Fusco,  Giuliano, Testa e Gagliardi.

G.C.

lunedì 26 marzo 2012

APPELLO DI TIERO ALL'UNITA' DEL PDL


«CHI è fuori adesso si autoesclude

definitivamente anche per i

prossimi cinque anni». L'assessore

provinciale del Pdl

Enrico Tiero e i due

esponenti dello stesso

partito di Castelforte,

Antimo Casale e Alessandro

Testa, mettono i

paletti, dopo le vicende

accadute nell'attuale legislatura

che volge al

termine, con esponenti

dello schieramento di

Alfano in maggioranza

ed altri in minoranza.

«Nei prossimi cinque

anni - hanno detto Tiero,

Casale e Testa - non continueremo

a tollerare travestimenti

e sceneggiate

come avvenuto in passato.

Al momento, ci è dato a sapere

che alcuni non hanno condiviso la

scelta della segreteria provinciale

e che avrebbero preferito l’accor -

do con il Pd, tanto che sembra

abbiano aderito proprio alla lista

della sinistra. Noi saremo presenti

alle prossime elezioni comunali

di Castelforte in un cammino che

ci vedrà ancora insieme all’Udc,

al mondo delle associazioni e della

società civile, all’interno di una

coalizione civica, con la certezza

che il percorso intrapreso possa

sortire l'effetto che ci aspettiamo.

Le nostre affermazioni non servono

ad arruolare elementi per la

lista, perchè dopo la riduzione del

numero dei consiglieri comunali,

è stato semplice completarla con

un profilo di alto livello ma solo a

chiarire che non è più

possibile tollerare atteggiamenti

da teatrino

dei burattini.

L’obiettivo è quello

di amministrare Castelforte

per il prossimo

quinquennio e

creare uno sviluppo

economico e sociale

della città duraturo e

nel pieno rispetto

dell’ambiente e del

territorio. L’ impron -

ta data dall'amministrazione

uscente che

ha riportato al centro

del dibattito la necessità

di essere sinceri

con la gente, ci offre

la consapevolezza di

poter vincere una sfida

che si gioca sulla

credibilità e sui progetti e non più

sulle promesse elettorali del passato

».

G.C.

sabato 24 marzo 2012

PATRIZIA GAETANO: IL MIO PROGRAMMA PER IL PAESE NELLA SUA TOTALITA'!


«LA mia candidatura a sindaco di Castelforte

è rappresentativa di tutto il territorio comunale

e anche di Suio dove ho tanti amici. C'è

sempre stata una significativa presenza di

consiglieri e assessori che abitano

a Suio e che per il centro

termale hanno lottato ottenendo

bellissimi risultati in tutti i campi.

Abbiamo avuto un presidente

del consiglio comunale e vari

assessori di Suio e lo stesso

capogruppo è stato quasi sempre

dello stesso centro». Patrizia

Gaetano, neo-candidata della lista

civica sostenuta da Pdl e

Udc, ci tiene a precisare l'importanza

che riveste la frazione termale di

Castelforte, fondamentale nella determinazione

del risultato elettorale.

«In futuro - ha detto Patrizia Gaetano -

proseguiremo su questa linea di collaborazione

e di giusta rappresentanza per tutto il

territorio. Ma al di là di tutto questo per lo

sviluppo economico del nostro territorio punteremo

soprattutto su questa

area sulla quale nutriamo forti

aspettative. Ci presenteremo

mettendo in campo il meglio

della tradizione e una forte speranza

di cambiamento e di innovazione.

Tutte cose che unite

alle attenzioni per il sociale, per

le donne e per i valori sacri

della famiglia devono permettere

di esprimere il meglio delle

potenzialità che Castelforte e i

suoi abitanti possiedono. Nessuno è escluso e

tutti possiamo, per davvero, concorrere al

bene comune come una grande famiglia di

amici che sperano insieme, lottano insieme e

vincono insieme».

La stessa Gaetano ha parole di stima verso

il suo avversario, Paolo Ciorra (sostenuto dai

partiti del Pd, Socialisti, Rifondazione e Cristiano

sociali), «persona con la quale ho

collaborato e partecipato a tutte le liste vincenti

degli ultimi 20 anni». In merito all'attività

amministrativa il delegato alle politiche

giovanili, Alessio Fusco, ha manifestato la

solidarietà del Comune alle Forze Armate,

dopo le vicende che hanno riguardato i due

militari italiani in India, in virtù della grande

tradizione militare che vanta Castelforte «che

- ha detto - negli anni ha donato e continua a

donare allo Stato il fior fiore della propria

gioventù che con abnegazione, senso dell'onore

e coraggio hanno difeso e difendono i

valori democratici della pace e della lbertà

».

G.C.

BANDO PER LE CASE POPOLARI A SANTI COSMA E DAMIANO.





PUBBLICATO IL NUOVO BANDO PER L'ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI ALLOGGI DI ERP (CASE POPOLARI) - PER CONSULTARE IL BANDO E SCARICARE IL MODELLO DI DOMANDA ACCEDERE A "BANDI E CONCORSI" SEZIONE "AVVISI".



BANDO
http://www.comune.santicosmaedamiano.lt.it/bandi_concorsi/bandi_concorsi_action.php?ACTION=scheda&cod_bando=128&cate=CASE POPOLARI&x1=4&x2=0&x3=0&x4=0&x5=&x6=&x7=no&x8=


DOMANDA
http://www.comune.santicosmaedamiano.lt.it/bandi_concorsi/bandi_concorsi_action.php?ACTION=scheda&cod_bando=128&cate=CASE POPOLARI&x1=4&x2=0&x3=0&x4=0&x5=&x6=&x7=no&x8=

FORTE: SULLA CENTRALE DEL GARIGLIANO BISOGNA MANTENERE ALTA L'ATTENZIONE!


UN sopralluogo presso la centrale nucleare del Garigliano da parte della

commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti. L'ha chiesta ieri al presidente  della stessa commissione,  Gaetano Pecorella,

il sindaco di Castelforte, Gianpiero Forte. «Credo - ha detto il primo cittadino di Castelforte - che sia di fondamentale importanza percorrere tutte le strade possibili

per fare chiarezza su quanto è avvenuto e sta avvenendo presso il sito nucleare del Garigliano. Penso di interpretare la volontà dei sindaci del comprensorio e dei componenti del comitato del tavolo della trasparenza, in considerazione della

delicatezza e l'importanza delle attività in corso e quelle programmate presso

la Sogin». Forte oltre alla commissione chiede anche il conte m p or a n e o

i n t e r v e n t o del comando  c a r a b i n i e r i per la tutela d e l l ' a m b i e nte,

come già avvenuto per l'ex impianto nucleare di Borgo Sabotino.

«E' opportuna - ha continuato Forte - una verifica autorevole dell'impatto ambientale delle attività in corso e di quelle programmate dalla Sogin in relazione al decommissioning;  ciò per accertare l'esistenza  o prevenire un eventuale impatto negativo sull'ambiente e  uno specifico  controllo  e verifica con un costante monitoraggio dell'aria delle zone vicine al cantiere, sugli eventuali scarichi nelle

acque del Garigliano, sugli scavi effettuati in passato  o che sono eventualmente

previsti e su una eventuale contaminazione radioattiva con possibili effetti sulla popolazione e sulle matrici ambientali coinvolte. Si tratta di una richiesta tesa

a fare luce su ogni aspetto e mi auguro che venga  accolta».

Tra l'altro il 28 marzo prossimo è prevista la riunione del Tavolo della trasparenza,

alla quale parteciperanno funzionari della Sogin, amministratori della Regione Campania e del Lazio, le amministrazioni provinciali di Latina e Caserta, i sindaci

dei vari Comuni circostantie le associazioni  ambientaliste.

Gianni Ciufo
DA LATINA OGGI DEL 23.3.12

venerdì 23 marzo 2012

FUSCO: UN APPELLO AI GIOVANI PER MOBILITARSI A FAVORE DEI DUE MARO' PRIGIONIERI IN INDIA!



Sono rimasto profondamente colpito da quanto è accaduto dai nostri due Marò in India. I nostri due giovani soldati sono colpevoli, come da più parti è stato evidenziato, solo di aver fatto il proprio dovere. Pertanto, sono qui a manifestare, come delegato alle politiche giovanili del mio Comune la mia solidarietà alle Forze Armate italiane che continuano a fare il proprio dovere per la pace e per la difesa nazionale e ad invocare con tanta altra gente la libertà per i marò prigionieri in terra straniera.



Il mio invito è indirizzato a tutti ed in particolare ai giovani affinché si facciano interpreti di questo sentimento di indignazione e inviino un messaggio con qualsiasi mezzo a supporto di del maresciallo Massimiliano Latorre e del sergente Salvatore Girone unendosi alle varie campagne già promosse sui social network e dai media.
Castelforte, la nostra Castelforte, negli anni ha donato e continua a donare allo Stato il fior fiore della propria gioventù che con abnegazione, senso dell'onore e coraggio hanno difeso e difendono i valori democratici della pace e della lbertà.
Non c'è famiglia di Castelforte che non abbia in seno qualche militare in servizio o in congedo nelle varie armi e tutti si sono sempre fatti apprezzare per aver saputo compiere il proprio dovere fino in fondo.

Oggi ci viene chiesto anche un atto di solidarietà, di sostegno e di incoraggiamento ai due giovani militari fermati in India.

Invito tutti, perciò a far sentire forte la nostra voce e il nostro supporto.

Alessio Fusco

giovedì 22 marzo 2012

CASTELFORTE. GAGLIARDI A SOSTEGNO DI PATRIZIA GAETANO, CON L'AVALLO DEL COORDINATORE PROVINCIALE CLAUDIO FAZZONE.


SI scinde il gruppo di opposizione del Pdl, composto, sino a pochi giorni fa da Vincenzo Coviello e Vincenzo Gagliardi. Quest'ultimo, proprio ieri, ha annunciato di non fare più parte del gruppo Pdl Coviello-Gagliardi, pur restando fedele alle linee guida del partito e alle sue ideologie politiche. «Questa decisione - ha affermato Gagliardi - nasce a seguito delle scelte politiche intraprese dal capogruppo Coviello Vincenzo nell’imminente confronto politico, che si rivelano in contrasto con le mie e discordanti con quelle indicate dal partito stesso che vedono il Pdl e Udc a sostegno del candidato a sindaco Patrizia Gaetano. Il gruppo era nato con lo scopo di aggregare le diverse anime del partito presenti nel territorio. Si prospettava vicina la realizzazione della finalità del gruppo stesso con gli accordi stilati di recente, che sono però caduti a causa delle personali ed opposte decisioni intraprese da Coviello. Quest'ultimo ha svolto il ruolo di capogruppo solo per mia personale concessione avendo rinunciato a tale compito per il periodo che mi era concesso come da accordo. Ciò che mi dispiace è aver concesso tale ruolo a chi non ha rispettato le linee che il partito indicava». Gagliardi, che ha rimarcato che questa linea di azione ha trovato l ' a p p r ova z i o n e del coordinatore provinciale del Pdl, Claudio Fazzone, come già avevamo accennato ieri, sarà uno dei candidati della lista che appoggerà il candidato a sindaco Patrizia Gaetano, sostenuta da Udc e Pdl.

G.C.

DA LATINA OGGI DEL 22,3,12

INTERVENTO DI PROVINCIA E REGIONE PER LA STRADA PER VENTOSA: ASSICURAZIONI DA CETRONE E TADDEO.


SISTEMAZIONE delle reti  protettive con finanziamento regionale e lavori di messa in sicurezza del costone della strada provi n c i a l e   che collega Santi Cosma e

Damiano e C o r e n o .  Questo è quanto è emerso dal   so pr all uogo effettuato

dal consigliere  r egi o n al e Gina Cetrone e dal consigliere provinciale Franco Taddeo a Santi Cosma e Damiano, nella zona interessata dalla frana che per diverso tempo ha costretto le autorità competenti ad interrompere il traffico da e per il sud del

frusinate. «Circa un mese fa - ha detto l'onorevole Cetrone - la Regione ha ricevuto

la segnalazione di questo problema che, come ente, ci vede impegnati nella sistemazione delle reti di sicurezza.

Con un intervento di somma urgenza verranno sistemate le reti di protezione,

per le quali la Regione Lazio stanzierà 200mila euro. Il resto, circa 400mila euro,

sarà stanziato dalla Provincia, che si è attivata con il consigliere provinciale

Franco Taddeo». Al sopralluogo di ieri hanno partecipato anche i tecnici della

Regione e del genio civile, che hanno valutato la situazione e impostato

quello che sarà l'intervento da fare. «A breve - ha detto il c o n s i g l i e r e

p rov i n c i a l e  Franco Taddeo - saranno sistemate le reti di protezione da una

società incaricata dalla Regione, in modo che, successivamente si procederà alla

messa in sicurezza con l'intervento della Provincia.

Ringrazio l'onorevole Cetrone che ha verificato di persona la situazione che si

è creata e che contiamo di  risolvere in  b r e v i s s i m o tempo». Come

è noto il traffico sulla strada provinciale che collega Santi Cosma e Damiano

a Coreno Ausonio è ripreso nei giorni scorsi, anche se a senso unico alternato.